Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

La Polizia di Stato ha tratto in arresto S.A. 34enne palermitana per il reato di furto aggravato.
I poliziotti del Commissariato P.S. “Brancaccio”, si sono recati in via Oreto, presso una parruccheria, a seguito di una segnalazione effettuata da personale tecnico dell’Enel.
I verificatori hanno spiegato agli agenti che ai loro sistemi risultava un’alterazione nei consumi elettrici. A quel punto i poliziotti hanno contattato la proprietaria e l’hanno invitata ad aprire lo sportellino ove si trovava custodito il contatore elettrico.
Quelli che inizialmente per gli agenti erano solo sospetti hanno trovato conferma: sul contatore era stata istallata una scatola che celava al suo interno un magnete per manipolare la misurazione dei consumi di energia elettrica.
La donna, con questo stratagemma, era riuscita ad abbattere in costi per il consumo di energia elettrica di quasi il 98%.
Il magnete ed il contatore sono stati sequestrati e la donna accompagnata presso gli uffici del Commissariato di P.S. per gli accertamenti di rito.
L’Autorità Giudiziaria competente, ha disposto che la donna fosse condotta presso il proprio domicilio, in attesa di giudizio di convalida e del rito della ‘direttissima’. Arresto convalidato.


Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

LASCIA UN COMMENTO