Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

LA POLIZIA DI STATO HA TRATTO IN ARRESTO QUATTRO PERSONE SORPRESE CON QUASI 150 KG DI SIGARETTE DI CONTRABBANDO PER UN VALORE DI CIRCA 20MILA EURO.

Nella giornata di oggi la Polizia di Stato ha tratto in arresto per illecita detenzione e trasporto di tabacchi lavorati esteri quattro palermitani: CUSIMANO Giuseppe di anni 43, con precedenti di polizia, LA BARBERA Domenico di anni 40, BRUNO Fabio di anni 24 e GIORDANO Antonino di anni 25, con precedenti di polizia.
I predetti, intercettati dai poliziotti sull’asse autostradale della A20 Me-Pa, tra Bagheria e Palermo, mentre viaggiavano a bordo di due utilitarie, sono stati trovati in possesso di quasi 150 kg di tabacchi lavorati esteri di varie marche (Marlboro, Regina, Chesterfield), occultati all’interno di borsoni e trolley, per un totale di 530 stecche da 10 pacchetti ciscuna (5300 pacchetti), con un valore di mercato pari a circa 20.000 euro, destinati a rifornire il mercato del capoluogo siciliano,
L’arresto dei 4 è stato effettuato da personale delle volanti, nell’ambito di una mirata attività di controllo del territorio per la prevenzione dei reati contro la persona disposta dal Questore, che vede impegnati agenti in uniforme delle Volanti ed anche in borghese della Squadra Mobile, con lo scopo di monitorare le principali arterie cittadine nonché gli assi viari autostradali piu’ importanti. Un importante contributo ai servizi viene reso anche dalle unita’ cinofile antidroga della Questura.
Nella circostanza gli agenti hanno proceduto al sequestro dei tabacchi lavorati esteri e all’arresto dei quattro soggetti per concorso nelle ipotesi di reato previste e punite dal Testo Unico delle disposizioni in materia doganale.
Al termine della redazione degli atti e delle formalità di rito gli arrestati sono stati condotti presso la Casa Circondariale Pagliarelli a disposizione dell’A.G. competente.

 

Aggiungiti alla nostra pagina mobmagazine e riceverai aggiornamenti in tempo reale. Per aggiungerti clicca su "Mi piace" qui sotto
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here