Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Arrow Bio e Grenn Planet, il parere del Prof. Tamino su i due impianti ed una terza possibilità.

Tamino_LMC di LiberaMente Ciminna – Il questi ultimi mesi, il dibattito socio-politico della nostra comunità si è interessato di una tematica alquanto delicata, quale è la gestione dei rifiuti solidi urbani.

Ritornando un po’ indietro, senza alcuna presunzione, va detto che tutto ebbe inizio con la pubblicazione sul nostro sito web dell’articolo “Gli Israeliani colonizzano Ciminna”, una segnalazione che aveva come unico interesse quello di mettere in guardia la popolazione, sensibilizzando prima di tutto i Consiglieri Comunali quali naturali delegati, coerenti al nostro spirito di cittadinanza attiva che in questi pochi anni di attività ci ha contraddistinti.

Siamo profondamente convinti, dell’importanza che assumono le politiche ecologiche finalizzate alla salvaguardia del nostro territorio, avendo sempre più coscienza del rispetto che merita l’ambiente in cui viviamo, così come trattato nell’enciclica Laudato si’ da Papa Francesco.

Quello che è avvenuto dopo, appartiene ai fatti, dall’approvazione della delibera in consiglio comunale avvenuta lo scorso 28 ottobre 2015, sono scaturite una serie di reazioni politiche dando vita a comizi e assemblee cittadine, ma anche sociali registrando la nascita del Comitato di Salute Pubblica Pro-Ciminna.

ArrowBiologoGreenPlanetCi riferiamo in particolare alla proposta dell’azienda ArrowBio S.r.l. di costruire un impianto di separazioni di rifiuti nel territorio del Comune di Ciminna, ed al progetto della Green Planet S.r.l. già in fase di costruzione alla Pianotta di Vicari che riguarda la realizzazione di un impianto di trattamento della FORSU. Entrambi gli impianti prevedono il processo di combustione del Biogas al fine di generare energia elettrica.

Fin da subito, ci siamo sentiti in dovere con la cittadinanza di fare luce su queste vicende, dando un contributo tecnico alla discussione rimanendo sempre imparziali. Pertanto abbiamo chiesto ed ottenuto un parere in merito alle due ipotesi di trattamento dei rifiuti da parte del Prof. Gianni Tamino già docente di Biologia e Diritto Ambientale all’Università di Padova.

Una fonte più che autorevole, che non si è limitata solo a chiarire ogni forma di dubbio relativa ai due impianti, ma ha anche avanzato una terza proposta per una gestione sostenibile dei rifiuti.

Approfittiamo di questa piccola premessa, per ringraziare il Prof. Tamino per la disponibilità e la sensibilità dimostrata verso la nostra comunità, ma anche per la celerità con la quale ci ha fatto pervenire le sue considerazioni che vogliamo condividere pubblicamente con l’intera cittadinanza dandone massima diffusione. In particolare ne manderemo copia all’Amministrazione Comunale del Comune di Ciminna e ai rappresentati del Comitato di Salute Pubblica Pro Ciminna al quale non abbiamo fatto mancare il nostro contributo impegnandoci  ad individuare ricercatori ed esperti del settore che parteciperanno ai prossimi incontri in programma con la cittadinanza.
Leggi la relazione in formato integrale del prof. Gianni TAMINO (link)

Il Presidente dell’Associazione
LiberaMente Ciminna

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here