Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

PALERMO: LA POLIZIA DI STATO CONTESTA I REATI DI TRUFFA E STALKING AL DIPENDENTE DI UN UFFICIO PUBBLICO. L’UOMO IMPEGNATO IN CONDOTTE PERSECUTORIE, ANCHE DURANTE GLI ORARI LAVORO, NEI CONFRONTI DELL’EX COMPAGNA.
Stalker ed “assenteista”, è questa la più appropriata definizione cui si può fare ricorso per un impiegato pubblico, ieri pomeriggio finito sotto la lente d’ingrandimento degli investigatori e denunciato dalla Polizia di Stato.
L’uomo sembrerebbe non essersi rassegnato alla conclusione di un pluridecennale rapporto di convivenza con la compagna nei confronti della quale, dopo la separazione, avrebbe avviato una incalzante pressione fisica e psicologica, con costanti presenze sotto casa della donna. Fin qui nulla di particolarmente diverso da tante storie di “genere”; a rendere particolare questo stalking, la circostanza che l’uomo inscenasse le sue condotte persecutorie, anche dopo aver timbrato il cartellino presso l’ufficio pubblico ove lavora quotidianamente e quindi durante l’orario di lavoro.
Ieri mattina, è giunta al “113” l’allarmata segnalazione di una donna che ha rappresentato la minacciosa presenza sotto casa del suo ex compagno; circostanza non inedita e già, in passato, denunciata alle Forze dell’Ordine.
L’inquietante presenza dell’uomo che ha stazionato nei pressi dell’abitazione è stata, per altro, immortalata dalle telecamere di un bar della zona.
Quando una pattuglia della Polizia di Stato è giunta sul luogo segnalato non ha trovato lo stalker che, nel frattempo, era ritornato in gran fretta ad occupare la sua scrivania di impiegato pubblico.
Lì i poliziotti lo hanno trovato ed interrogato su cosa avesse fatto nelle ultime ore; dopo una fase di tentennamento, l’uomo ha ammesso di essersi allontanato nella mattinata per raggiungere il domicilio dell’ex compagna; ha raccontato ai poliziotti della relazione conclusasi e di quanto questa interruzione lo avesse turbato.
I poliziotti che sospettano che l’episodio di assenteismo non sia stato il primo, hanno acquisito copia del riassunto degli orari lavorativi dell’impiegato, relativo agli ultimi mesi.
Indagini, in tal senso, sono in corso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here