Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

PALERMO: LA POLIZIA DI STATO SEQUESTRA UN’INGENTE QUANTITÀ’ DI MERCE DI VARIO GENERE PER UN VALORE DI OLTRE € 50.000   E DENUNCIA UN PREGIUDICATO PALERMITANO

La Polizia di Stato, segnatamente personale della Squadra Mobile, diretta dal Dott. Rodolfo RUPERTI, ieri, nell’ambito di mirati servizi investigativi volti alla ricerca di svariati colli di merce, sottratti in data 11 febbraio c.a. nei locali commerciali di una grossa ditta di Isola delle Femmine, ha effettuato una perquisizione all’interno di un’attività commerciale della zona Zisa, riconducibile a S.V.
Quest’ultimo non è stato in grado di giustificare la presenza di vari articoli ritrovati all’ interno del proprio negozio, riferendo di averli acquistati da un non meglio specificato soggetto di origine catanese.
I “Falchi” della Sezione Criminalità Diffusa, nell’ambito delle attività, sono riusciti inoltre ad individuare un box di proprietà dello stesso, sito nella medesima zona. La perquisizione estesa a tale locale, ha consentito di accertare ulteriori e numerosissimi colli contenenti vari articoli, corrispondenti a quelli trafugati alla suddetta ditta.
Il responsabile della ditta, opportunamente contattato, ha riconosciuto senza ombra di dubbio la merce mostratagli, quale quella oggetto del furto subito. Tale certezza derivava dall’essere l’ unico concessionario e rivenditore del marchio della merce rinvenuta.
Il locale Box interessato dalla perquisizione, si estendeva su una superficie di circa 50 mq ed in parte risultava soppalcato.
All’interno era presente una vasta scaffalatura laterale, nella quale erano posti svariati colli di diversa natura merceologica, tra cui articoli di ferramenta, oggettistica da regalo, articoli di illuminazione, componenti elettrici, cancelleria, arredi d’ufficio, complementi d’arredamento ed altro, in quantità davvero cospicua.
La merce rinvenuta non è risultata, infatti, riconducibile esclusivamente alla predetta ditta.
Anche in ordine agli ulteriori prodotti rinvenuti, il titolare dell’esercizio e del box non è stato in grado di fornire alcuna giustificazione, né documentazione di acquisto.
Pertanto, in considerazione dell’accertata provenienza illecita del materiale rinvenuto, i poliziotti hanno proceduto al sequestro del locale interessato. La merce complessivamente sequestrata, se immessa sul mercato illecito, avrebbe fruttato oltre 50.000 euro.
Alla ditta di Isola delle Femmine è stata restituita la merce di propria pertinenza, per un valore ammontante a circa 30.000,00 euro.
S.V. titolare dell’esercizio e del box sequestrati è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di ricettazione.
Sono in corso da parte degli investigatori della Squadra Mobile accurate ulteriori indagini volte ad individuare la provenienza del materiale posto sotto sequestro che, verosimilmente, era pronto per essere rivenduto nel mercato rionale del noto quartiere “Ballarò”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here