Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

“Il potenziamento dei servizi destinati al cittadino è il primo atto che metteremo in campo nei prossimi mesi con un programma di attività che il sindacato è pronto ad avviare nel nuovo corso nel segno della continuità con quanto fatto da Carmelo Mazzeo e Nino Parisi”.
A dichiararlo Giovanni Musumeci, neo Segretario generale dell’Unione Territoriale del Lavoro dell’Ugl di Catania al termine della kermesse di ieri che ha visto i delegati eleggerlo per acclamazione.
“Sono davvero orgoglioso di poter essere voce di questo sindacato a Catania – aggiunge – un percorso che mi aspetta e che intraprenderò con impegno e grande senso di responsabilità nel segno della continuità e della partecipazione. Il rapporto costante con la società non dovrà mai mancare, sarò punto di riferimento per i lavoratori e per i sindacalisti del territorio”.
“Da Catania parte il nuovo corso dell’Ugl – afferma -Giovanni Condorelli, Segretario Confederale, Responsabile per il Mezzogiorno dell’Ugl – proiettato verso un futuro sempre più vicino ai lavoratori e attivo sul territorio. A Mazzeo il riconoscimento di aver fatto la storia del sindacato catanese ed a Musumeci l’augurio di buon lavoro”.
“L’elezione di Musumeci, al quale auguriamo il meglio – dichiara Giuseppe Messina, Reggente di Ugl Sicilia – rientra nel generale disegno di rinnovamento dell’Organizzazione sindacale in Sicilia come nel resto del territorio nazionale. A Carmelo Mazzeo va il grande riconoscimento per aver costruito a Catania ed in Sicilia un Sindacato forte ed autorevole lasciando un testamento importante, riferimento per tutti i dirigenti siciliani”.
I lavori congressuali si sono svolti presso la sala conferenze dell’Hotel Nettuno alla presenza del segretario generale dell’Ugl Francesco Paolo Capone e dell’On. Renata Polverini, vice presidente della Commissione Lavoro della Camera dei Deputati. All’assise erano presenti anche il presidente dell’Iper Ugl, Stefano Cetica, che ha aperto i lavori, il vice segretario generale dell’Ugl, Claudio Durigon, il segretario confederale dell’Ugl, Giovanni Condorelli, Il Responsabile dell’Ugl Sicilia, Giuseppe Messina.

Musumeci prende il posto di Mazzeo che ha deciso di lasciare il comando dell’Utl al compimento dei 70 anni ed una militanza durata oltre quarantacinque anni di cui ben venticinque trascorsi nella funzione di vice segretario generale, oltre ad aver assunto la carica di leader provinciale dei chimici e dei metalmeccanici, per dare spazio ai giovani sindacalisti che sono cresciuti questi anni nella storica sede di via Teatro Massimo.
Tanti i rappresentanti delle istituzioni e delle parti sociali presenti che hanno portato i loro saluti: il sindaco di Catania sen. Enzo Bianco, il sottosegretario alla politiche Agricole, Alimentari e Forestali , on. Giuseppe Castiglione, l’europarlamentare di Forza Italia, on. Salvo Pogliese, capogruppo di Forza Italia all’Ars on. Marco Falcone, il vicepresidente della Commissione Sanità all’Ars, on. Gino Ioppolo, il direttore della direzione territoriale del lavoro (ex ispettorato del lavoro) di Catania, Domenico Amich, il segretario della Cgil Catania, Giacomo Rota, il segretario della Cisl Catania, Rosaria Rotolo, il segretario della Uil, Fortunato Parisi.
Presenti all’elezione del segretario di Catania anche il segretario nazionale dell’Ugl Autoferrotranvieri, Fabio Milloch, il segretario nazionale dell’Ugl Autonomie, Michela Toussan, il segretario nazionale dell’Ugl Agroalimentare, Paolo Mattei, il segretario nazionale dell’Ugl Sanità, Daniela Ballico, Antonio Vitti, componente della segreteria nazionale Ugl Telecomunicazioni e coordinatore nazionale Ugl Telecom, il segretario dell’Ugl Siracusa, Antonio Galioto.

Filippo Virzì

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here