Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

In tutti i Comuni d’Italia in questi giorni, presso l’Ufficio Segreteria o Anagrafe del proprio Comune di residenza, è possibile firmare per un referendum, sulla legittima difesa della casa e dei beni. La proposta mira ad integrare e modificare due articoli del codice penale. Ovvero intende punire severamente chi si macchia del crimine di violazione del domicilio col raddoppio delle pene escludendo altresì qualsiasi responsabilità per danni subiti da chi volontariamente si è introdotto nelle sfere di privata dimora. Inoltre la proposta di legge vuole accrescere la possibilità di difesa legittima senza incorrere nell’eccesso colposo. C’è tempo fino a metà maggio circa e serve solo un documento di identità valido ed essere residenti.

 


Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

LASCIA UN COMMENTO