Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

PALERMO: LA POLIZIA DI STATO ARRESTA UN MALVIVENTE CHE AVEVA TENTATO UN BORSEGGIO SUL “101”
Personale della Squadra Mobile ha proceduto all’arresto, in flagranza di reato, di Famoso Carlo, 50enne palermitano, pluripregiudicato per reati specifici, nella circostanza, responsabile del reato di tentata rapina commessa in pregiudizio di due minorenni a bordo dell’ autobus “101” della linea di trasporto urbano AMAT diretto alla stazione centrale.
Famoso è tale, non soltanto per il cognome ma anche, di fatto, per la sua lunga sfilza di precedenti specifici che lo hanno fatto conoscere alle Forze dell’Ordine come un habituè del borseggio sugli autobus di linea. Normale, quindi, che il pregiudicato si trovasse sul “101”, sabato pomeriggio, mezzo su cui a quell’ora sono stipati diverse decine di passeggeri.
Tra questi, anche due minorenni, uno dei quali recava uno zaino sulle spalle.
Famoso ha scelto i due minorenni quali obiettivi ideali su cui provare a sperimentare la sua proverbiale destrezza; qualcosa è, però, andato storto, per il Famoso, alla luce del fatto che la sua condotta criminosa è stata scorta dalle vittime; aggrediti ed aggressore si sono guardati insistentemente per qualche minuto, all’interno dell’autobus, fin quando il malvivente si è defilato verso la bussola ed è sceso dalla vettura; inseguito dalle vittime, il malvivente ha estratto dalla tasca un coltello e lo ha brandito all’indirizzo dei minorenni, minacciati di non avvicinarsi, così da potersi assicurare la fuga.
Mentre l’uomo si è allontanato, i minori sono riusciti a scendere dall’autobus, hanno contattato il “113” e, segnalando l’accaduto, hanno indicato la direzione di fuga al “113”.
I “falchi”, pattuglie a bordo di motociclo della Squadra Mobile, prontamente, hanno aderito alla nota di emergenza, convergendo nei pressi della Stazione Centrale.
Apprese le descrizioni del malvivente, lo hanno individuato mentre era intento a fuggire per la via Oreto.
Gli equipaggi sono riusciti a bloccarlo nella via Gabriele Buccola e, nonostante l’uomo continuasse a brandire il coltello all’indirizzo degli operatori, lo hanno disarmato ed ammanettarlo tra gli applausi di numerosi studenti che assistevano alla scena.
FAMOSO Carlo, tratto in arresto, è stato associato alla Casa Circondariale Pagliarelli.
Sono al vaglio della Squadra Mobile altri episodi di reato analoghi commessi nei giorni scorsi nella stessa zona.


Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

LASCIA UN COMMENTO