Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

PALERMO: LA POLIZIA DI STATO ARRESTA UN QUARANTENNE PALERMITANO, SORPRESO A SMONTARE LE PARTI MECCANICHE DI UNA AUTOVETTURA OGGETTO DI FURTO.

La Polizia di Stato ha tratto in arresto Marino Salvatore 40enne palermitano dello ‘Zen’, poiché ritenuto responsabile del reato di furto aggravato su autovettura.
Un capillare controllo del territorio è costantemente effettuato dagli Agenti della Polizia di Stato in tutte le strade e quartieri della città, al fine di prevenire i reati e contrastare la criminalità.
Ieri, nel tardo pomeriggio, Agenti della Polizia di Stato, appartenenti al Commissariato di P.S. “San Lorenzo”, durante il normale servizio di prevenzione e controllo del territorio, si sono recati in via Rocky Marciano, dove una società che gestisce allarmi satellitari, ha segnalato, su linea di emergenza ‘113’, una autovettura Fiat 500 di colore rosso oggetto di furto, in movimento nella predetta via all’angolo con via San Nicola.
Subito sul posto, i poliziotti hanno notato un individuo armeggiare con un arnese sul vano motore di un veicolo corrispondente a quello segnalato e, scesi dalla vettura di servizio, lo hanno colto alle spalle, bloccandolo.
La perquisizione personale a cui è stata sottoposta la persona, identificata per Marino Salvatore, ha permesso di rinvenire una tenaglia da carpentiere, attrezzo che il malvivente stava utilizzando per smontare le parti meccaniche della Fiat 500 ed un cilindretto di accensione nella sua disponibilità. Materiali che sono stati posti sotto sequestro.
Marino è stato arrestato in flagranza per il reato di furto aggravato su autovettura e condotto presso gli uffici di polizia.
L’Autorità Giudiziaria ha disposto per il 40enne dello ‘Zen’ la misura degli arresti domiciliari, in attesa del rito della ‘direttissima’ che verrà celebrata in data odierna.

PALERMO, 20 Aprile 2016


Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

LASCIA UN COMMENTO