Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

PALERMO: LA POLIZIA DI STATO ARRESTA DUE MINORI EXTRACOMUNITARI AUTORI DI UNA RAPINA AI DANNI DI UN COETANO

Agenti della Polizia di Stato in servizio presso l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, nella tarda mattina di ieri, hanno tratto in arresto due giovani nigeriani, di anni 15 e 17, resisi autori del reato di rapina aggravata.
Intorno alle ore 12:00, i poliziotti durante il servizio di prevenzione e controllo del territorio, si sono recati presso una Comunità per minori stranieri del capoluogo, all’interno della quale era stata segnalata, su linea “113”, una lite tra giovani extracomunitari.
Gli Agenti, giunti subito sul posto, hanno notato un gruppetto di ragazzi extracomunitari intenti a discutere animatamente.
I giovani, alla vista dei poliziotti, si sono allontanati velocemente in diverse direzioni, ma sono stati immeditamente raggiunti dagli agenti che, dopo un breve inseguimento, sono riusciti a bloccarne due; gli altri tre, invece, sono riusciti a far perdere le proprie tracce nelle vie limitrofe.
L’educatrice della Comunità, sentita dagli agenti, ha riferito che poco prima, si erano presentati tre ragazzi extracomunitari, ex ospiti della Comunità, che insieme ad altri due giovani, dopo aver avuto un’animata discussione con un minore attualmente domiciliato presso la stessa struttura e, dopo averlo bloccato e percosso, gli avevano sottratto con violenza lo smartphone.
A quel punto i poliziotti, hanno sottoposto a perquisizione personale i due fermati, rinvenendo addosso ad uno di essi, celato nella tasca dei pantaloni, lo smartphone sottratto alla vittima, contestualmente restituitogli.
Alla luce dei fatti, i due giovani extracomunitari sono stati tratti in arresto e condotti presso il Centro di Prima Accoglienza “Malaspina” in attesa di essere sottoposti al rito della direttissima.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here