Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

PALERMO: LA POLIZIA DI STATO INDIVIDUA E DENUNCIA GLI AUTORI DI DUE SCIPPI AVVENUTI IN CENTRO CITTA’


  • La Polizia di Stato ha denunciato due palermitani, responsabili del reato di furto con strappo.
    Continuavano ad aggirarsi lungo gli stessi assi viari del centro cittadino che qualche ora prima (il pomeriggio del 4 e del 5 maggio) erano stati teatro di due scippi, rispettivamente, ad una turista olandese e all’insegnante di una scuola del trapanese, in gita a Palermo con i suoi studenti.
    Nei luoghi delle aggressioni, i due malviventi palermitani, prima ancora che turisti ed altre facili prede, hanno trovato ad attenderli i poliziotti della Squadra Mobile palermitana, guidata da Rodolfo Ruperti, in particolare i “Falchi” della sezione “Contrasto al Crimine Diffuso”.
    La circostanza che sia andata bene la prima e la seconda volta trasmette, evidentemente, allo scippatore l’illusione che così sarà per sempre: i poliziotti della Squadra Mobile conoscono bene queste dinamiche: così hanno pattugliato incessantemente, nel corso delle ultime 24 ore, i luoghi dei due scippi, via Roma e strade limitrofe.
    Ieri mattina, proprio in via Roma, hanno individuato in un 43enne di Tommaso Natale ed in un 33enne della Zisa, gli autori, per altro ben descritti dalle vittime, delle due aggressioni.
    I due sono stati condotti negli uffici della Squadra Mobile dove hanno ammesso di avere compiuto gli scippi, a distanza di 24 ore, nella zona di via Roma, aggressioni che avevano fruttato loro due collane d’oro, letteralmente strappate dal collo delle due donne.
    Risaliti agli scippatori, gli agenti hanno condotto una veloce indagine per recuperare anche la refurtiva: parte di essa, la collana sottratta all’insegnante, è stata rintracciata all’interno di un “compro oro” del quartiere di Borgo Vecchio, che già l’aveva esposta alla vendita su uno scaffale.
    Il titolare è stato denunciato per ricettazione; il monile, carico di valore simbolico e affettivo, oltre che di mercato, è stato invece restituito all’insegnante.
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here