Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

PALERMO. OPERAZIONE ANTICRIMINE DELLA POLIZIA DI STATO. SETTE ARRESTI, IN QUATTRO DISTINTE CIRCOSTANZE.

Nel corso delle ultime 24 ore, la Polizia di Stato ha reso incisiva la sua presenza sul territorio con quattro distinti episodi, nel corso dei quali sono stati sventati tre furti ed un episodio di molestie e sono state arrestate 7 persone.
Le “Volanti” dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, dirette dal Dr. Fabio GIORDANO, sono intervenute, inizialmente in via Sebastiano La Franca dove, poco dopo la mezzanotte, tre malviventi avevano quasi portato a compimento uno dei più classici furti notturni, quello delle ruote di un’autovettura; una fiat Panda era già stata lasciata in sospensione su di un cric, la serratura forzata, l’abitacolo messo a soqquadro e le quattro ruote già sottratte da due giovani che, alla vista degli agenti hanno accennato ad una fuga. I poliziotti, facilmente, li hanno raggiunti; identificati per due giovani di 23 e 21 anni del quartiere “Villaggio S.Rosalia”, sono stati tratti in arresto ed il provvedimento è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria.
Stessa vettura, una Fiat Panda, quella presa di mira in via Antonio di Rudinì da tre malviventi del quartier Oreto.
I tre, pescando da un’ampia tracolla gli “strumenti del mestiere”, cioè gli oggetti atti ad effrarre la vettura, avevano già “ampiamente ispezionato l’abitacolo, quando sono stati sorpresi in flagranza dagli agenti, fermati e tratti in arresto.
Un pluripregiudicato 40enne di Corso Pisani è, invece, finito in manette, ieri pomeriggio, dopo aver tentato il furto di alcune calzature in un noto esercizio di Corso Calatafimi. Sulla scia di alcuni ammanchi registrati nei magazzini dell’esercizio, i titolari della ditta, ieri pomeriggio, hanno prestato particolare attenzione ai locali; hanno, così notato, la presenza del ladruncolo sorpreso a riempire di scarpe alcuni contenitori; scoperto, il malvivente ha intrapreso una lunga fuga che si sarebbe conclusa in via Ragusa Moleti dove una volante della Polizia di Stato, in servizio di prevenzione e controllo del territorio, avrebbe sottratto l’uomo dalle “violente contestazioni” dell’esercente.
In Corso dei Mille, un 43enne cittadino rumeno è andato in escandescenze e, probabilmente perché in stato di alterazione alcolica, ha bloccato una vettura, importunando due donne.
Il rumeno non ha bene accolto l’immediato arrivo dei poliziotti fatti convergere dal “113”. Gli agenti sono stati ingiuriati e minacciati dal rumeno che ha rifiutato di fornire le proprie generalità.
Il rumeno è stato tratto in arresto ed anche in questo caso il provvedimento è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria.


Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

LASCIA UN COMMENTO