Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

PALERMO: LA POLIZIA DI STATO ARRESTA UN ATTEMPATO PALERMITANO RESPONSABILE DEL POSSESSO E DELLA FABBRICAZIONE DI DOCUMENTI FALSI
La Polizia di Stato ha proceduto all’arresto di M.V., 71enne palermitano, responsabile del reato di possesso e fabbricazione di documenti falsi.
Agenti appartenenti all’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, ieri intorno alle ore 14.00, si sono recati, su disposizione della Sala Operativa in via Leonardo Da Vinci, dove il direttore di un Ufficio Postale aveva segnalato la presenza di un individuo intento a riscuotere una somma di denaro con un documento di identità, verosimilmente falso.
Giunti sul posto, dopo aver preso contatti con il personale dell’Ufficio Postale, i poliziotti hanno individuato e sottoposto a controllo l’uomo che, pochi istanti prima, aveva cercato di effettuare l’operazione allo sportello.
La persona, in un primo momento, ha declinato le generalità indicate sul documento di identità che aveva presentato allo sportello, ma in un secondo momento, incalzato dalle domande degli agenti, ha ammesso la sua reale identità .
Indagini più approfondite hanno permesso di accertare come l’uomo, un 71enne palermitano, si fosse presentato in altri due uffici postali, con un documento contraffatto ed una carta banco posta di cui aveva il ‘pin’, riuscendo ad effettuare prelievi per un totale di 3.850 euro.
M.V. accompagnato presso gli uffici di polizia, è stato tratto in arresto per “possesso e fabbricazione di documenti d’identificazione falsi” e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato condotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari. L’arresto è stato convalidato.
Indagini sono in corso per stabilire se l’odierno arrestato fosse il terminale di una più ampia filiera della truffa.

Aggiungiti alla nostra pagina mobmagazine e riceverai aggiornmenti in tempo reale. Per aggiungerti  metti mi piace nella nostra pagina qui sotto
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here