Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

Debellare lo stress e raggiungere un equilibrio salutare, è lo scopo di molti esercizi non solo ginnici. Dall’Oriente arrivano discipline per il relax e il controllo respiratorio.
La società attuale sempre più frenetica e le città non più a dimensione d’uomo rendono gravose le incombenze della vita quotidiana.

In casa la situazione non migliora. Dalla gestione dell’appartamento alla pulizia dell’ambiente domestico, dalla preparazione dei pasti ad occuparsi dei propri familiari, il tempo è sempre troppo poco e mal utilizzato. Da tutto ciò nasce una crescente ricerca di benessere psicofisico, avvertita come esigenza da soddisfare in tutte le fasce d’età, ma ancor più da chi non essendo più giovane, sente maggiormente il bisogno di ricreare un’armonia tra corpo e psiche.
Di ricette pronte per risolvere i problemi connessi allo stressante sistema di vita contemporaneo ne esistono fin troppe. È ben vero che, però, difficilmente qualcuna di esse risponde al proprio caso personale e, paradossalmente, è quasi sempre impossibile da mettere in pratica.
Cercare di ristabilire un’ottimale sinergia fra fisico e mente è un dovere verso se stessi. E soprattutto chi ha superato la soglia degli “anta” non deve procrastinare assolutamente il momento di occuparsi del proprio stato di forma psicofisico. Chi si ritrova intorno ai sessanta deve mantenere vivi l’entusiasmo e la voglia di mettere in pratica i propri progetti per dare vita ad iniziative di ogni genere.

Questo è un valido modo di combattere l’invecchiamento, di vivere bene la propria età ed incide positivamente sul proprio benessere. Per questo è necessario “modellare” il proprio ritmo quotidiano, trovando momenti da dedicare a se stessi. Sarebbe opportuno, ad esempio, frequentare un centro sportivo o svolgere attività all’aria aperta evitando, naturalmente, pericolosi e faticosi sport e dedicandosi ad attività che migliorino le condizioni generali. Cuore e polmoni, muscoli e articolazioni potranno ottenere giovamento dall’esercizio svolto regolarmente.

Inoltre, grazie alla pratica sportiva che stimola la mente con un impegno ricreativo, si può contrastare la passività che può rappresentare col tempo l’inizio di un decadimento fisico e mentale. Un effetto molto importante, ma spesso sottovalutato, della pratica fisica sulla psiche è l’efficace azione contro l’ansia. Infatti, diversi studi hanno dimostrato una riduzione nei consumi di ansiolitici in chi svolge attività motoria.
Appare chiaro che scegliere di fare dell’esercizio fisico è più che mai opportuno per mantenere l’organismo in buone condizioni, per cercare di scaricare energie negative o anche solo per divertirsi. In relazione all’ampia possibilità di scelta nel panorama delle attività sportive è impossibile non trovarne una che faccia al caso proprio. Ma quale prediligere? Dalla ginnastica al ballo, dalla “sgambata” in bicicletta al correre nei parchi, tutto può andar bene.
Nelle palestre hanno raccolto molti consensi, negli ultimi anni, le discipline di derivazione orientale legate all’universo delle arti marziali. In Italia, alcune di queste hanno privilegiato la parte sportiva, divenendo veri e propri sport di combattimento come il Karaté, il Judo, ilTae Kwon Do, citando fra quelli di maggior successo. Purtroppo, in tal modo, hanno perso parte della loro filosofia.

Altre, invece, hanno mantenuto come fine il raggiungimento dello stato di benessere e di relax, come il tradizionale ed intramontabile Yoga, che tutti conoscono per le tecniche di rilassamento, meditazione e controllo respiratorio. Interessante per il momento di popolarità che sta conoscendo è anche il Taichi, l’attività fisica praticata da milioni di cinesi, caratterizzata da movimenti lenti e dosati, che danno l’idea di una danza lentissima.

Per raggiungere un buon equilibrio ed una buona distensione ci si può riferire, inoltre, al Training Autogeno di Schuitz o ad altre metodologie, come il rilassamento progressivo diJacobson o l’eutonia di Alexander.
Infine, una tecnica interessante e ormai insostituibile nell’allenamento moderno è lo stretching, di origine americana, che agisce sull’allungamento muscolare ed incide sul benessere generale. Concludendo, per star bene occorre regolarizzare la propria giornata con impegni lavorativi e personali che devono essere assolti senza eccessivo stress. La stessa alimentazione, su cui spesso si sorvola in quanto ad orari, numero di pasti e cibi consumati, deve essere accurata, variata e mirata alle proprie esigenze, con l’introduzione di una quantità di calorie appropriate per non doversi in seguito sottoporre a sofferte diete dimagranti.

Il sonno deve essere regolare, con un numero di ore di riposo rapportato alle fatiche della giornata e possibilmente commisurato agli impegni di quella successiva. Non dovrebbe mai mancare il tempo per gli interessi personali e per i rapporti sociali, gratificanti sul lavoro, in famiglia e con gli amici, evitando le inutili e dannose arrabbiature.
Per una migliore qualità della vita è indispensabile ridurre le fonti di stress, ricercare se possibile luoghi più salutari dove vivere, seguire una dieta adatta e praticare costantemente un’attività motoria almeno di moderata intensità.

Aggiungiti alla nostra pagina mobmagazine e riceverai aggiornamenti in tempo reale. Per aggiungerti clicca su "Mi piace" qui sotto
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here