Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

PALERMO: LA POLIZIA DI STATO ARRESTA UN MALVIVENTE, ERMATO NELL’ATTO DI ABBATTERE IL PORTONE DI UN EDIFICIO CITTADINO. ADDOSSO ALL’UOMO TROVATE DOSI DI STUPEFACENTE ED UNA COSPICUA SOMMA DI DENARO
Si era accanito sul portone di uno stabile nella zona di via Roma e lo aveva fatto con un grosso palo utilizzato a mò di ariete; la Polizia di Stato lo ha fermato trovandogli addosso denaro e dosi di stupefacente in quantità.
Non si può dire che l’accortezza sia la principale qualità di Russo Filippo, 39enne palermitano, con precedenti di polizia, fermato e tratto in arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di stupefacente.
Erano le 3:00 di notte, circa, quando il sonno dei condomini di uno stabile del centro storico è stato interrotto da un intermittente fragore proveniente dalla zona dell’androne; a provocarlo un giovane, in azione con un grosso palo, che lo spingeva con inaudita violenza sul portone,, pronunciando e gridando frasi prive di senso e suoni inarticolati.
In pochi minuti numerose pattuglie dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico sono state fatte convergere in zona ed i poliziotti hanno avuto il loro daffare per arrestare la furia distruttrice del Russo.
Quale fosse il motivo di tanta ostilità non è stato ancora accertato; quel che è emerso, a seguito di una perquisizione personale, è stato il possesso da parte dell’uomo di alcune dosi di cocaina e marijuana già confezionate, di 850,00 euro in banconote da 50,00 e di un grosso coltello da cucina appositamente limato in modo da renderlo più affilato.
Tutto è stato posto sotto sequestro, Russo è stato arrestato ed indagini sono in corso per meglio delineare il quadro della vicenda.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here