Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

L’esperienza dell’affido e le emozioni che ne scaturiscono non si possono insegnare, studiare o copiare da altre emozioni della nostra vita… aiutare un bambino a crescere, è un atto di amore e di solidarietà che in un altro frangente non faresti mai.
A volte abbiamo dei figli biologici, “nostri” e siamo appagati, e difficilmente ci viene in mente di questo altro mondo, del mondo dei bambini “parcheggiati” nelle case famiglia. Lì sicuramente sono protetti, nutriti, seguiti nei compiti… ma l’affetto degli operatori, pur essendo persone stupende, non può essere paragonato all’affetto che nasce nella quotidianità con un bambino, alle mille sfide che la vita e la relazione affettiva ti pongono.
Per questo si dice che noi ci dobbiamo affidare ad un bambino, perché l’accoglienza di questi bambini speciali nelle nostre famiglie ci rende colmi di orgoglio e di amore.
Le famiglie, ovvero i single, perché per legge è permesso, rispettano il vissuto del bambino creando e mantenendo una sana relazione con la famiglia biologica, se possibile, e collaborano con gli operatori dei servizi sociali, che davvero sono gli angeli di questi bambini e bambine.
In questi ultimi tempi, a livello globale, ci sono sempre più situazioni sensibili, di bambini minori soli che arrivano in Italia in maniera poco chiara. Un genitore affidatario può accogliere, nel rispetto culturale e sociale, bambini e bambine sole, che hanno vissuto una non-infanzia e hanno diritto di crescere in maniera sana e consona alla loro età. Un bambino solo, ha diritto di giocare, di piangere, di ridere, di arrabbiarsi e imparare a gestire la rabbia, cosi come i nostri figli, in un ambiente semplicemente familiare!
Il beato padre P.Puglisi esordì dicendo che se ognuno fa qualche cosa, allora si può fare molto….e mai come nell’affido familiare questa frase ne riassume il senso in maniera totale. Questa domenica vi invito a riflettere sull’argomento, e magari lunedì chiamate i servizi socio assistenziali del Comune di Palermo, parlate con gli operatori, e partecipate ad un gruppo formativo, che senza impegni di nessun genere vi spiegherà quello che già avete nel vostro cuore!!
Daniela Arduino Sicily Tourist Club associazione ONLUS che oltre di turismo e cultura si occupa anche di sociale, single, socia della A.F.A.P. di Palermo (associazione famiglie affidatarie)

Aggiungiti alla nostra pagina mobmagazine e riceverai aggiornamenti in tempo reale. Per aggiungerti clicca su "Mi piace" qui sotto
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here