Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

LA POLIZIA DI STATO ARRESTA IN FLAGRANZA DI REATO UN BORSEGGIATORE, “ALL’ OPERA” SU UN AUTOBUS.
PALERMO

La Polizia di Stato, ha tratto in arresto Giaconia Martino, 56enne palermitano, responsabile del reato di tentato furto con destrezza e per la violazione degli obblighi inerenti la sorveglianza speciale a cui era sottoposto, l’uomo inoltre è stato denunciato a piede libero per resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale.
Teatro del reato, il terminal degli autobus extraurbani di via Paolo Balsamo, dove una pattuglia della Polizia Ferroviaria di Palermo, con abiti civili, nel contesto di servizi mirati a prevenire scippi e borseggi, hanno notato aggirarsi con fare sospetto tra gli autobus in sosta, Giaconia Martino, volto noto alle forze dell’ordine perché più volte arrestato e denunciato per furti con destrezza su mezzi di pubblico trasporto.
L’azione, tipica di borseggiatori in cerca della vittima e della circostanza ideale per porre in essere l’azione criminosa, è stata seguita a distanza dagli agenti di polizia che sono intervenuti solo quando il Giaconia ha aperto la borsetta di un’ignara viaggiatrice infilandovi la mano per asportarne il contenuto.
Colto in fragranza, il borseggiatore è stato tratto in arresto per il reato di tentato furto con destrezza e, come appurato dai successivi accertamenti, per la violazione degli obblighi inerenti la sorveglianza speciale cui era sottoposto come conseguenza di un precedente reato.
Una volta condotto negli Uffici della Polizia Ferroviaria, l’arrestato si è scagliato contro gli operatori di polizia con frasi ingiuriose e schiaffi, e per tale condotta è stato indagato a piede libero per resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale.
Profonda gratitudine per l’operato della Polizia di Stato è stata espressa dalla vittima del borseggio che ha dichiarato di non essersi accorta di nulla se non nelle fasi finali, quando i poliziotti sono intervenuti ed hanno arrestato l’uomo.
L’arresto è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here