Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

PALERMO: LA POLIZIA DI STATO SCOVA IL SECONDO AUTORE DELLA RAPINA AVVENUTA LO SCORSO APRILE AL MERCATO ORTOFRUTTICOLO E FUGGITO APPROFITTANDO DELLA FOLLA ALLA “KALSA”

La Polizia di Stato ha arrestato Gianluca ALTIERI, 20enne palermitano, autore della rapina avvenuta lo scorso aprile, ai danni di un banco del mercato ortofrutticolo e che, “coperto” dalla folla, era riuscito a dileguarsi.
In quell’occasione, i poliziotti erano riusciti, dopo un lungo inseguimento, a bloccare uno dei due malviventi; per disperdere la folla che li aveva accerchiati, favorendo la fuga del secondo, erano stati costretti ad esplodere alcuni colpi di pistola in aria.
Questa la dinamica della rapina: i malviventi, giunti a bordo di scooter, travestiti con tute da lavoro catarifrangenti, avevano fatto irruzione, con armi in pugno e travisati da caschi, in uno stand del mercato ortofrutticolo, riuscendo ad immobilizzare i dipendenti e a trafugare denaro contante e un orologio che il titolare portava al polso. Successivamente si erano guadagnati la fuga. La loro azione era stata tanto celere quanto l’intervento delle “Volanti” dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico che avevano intercettato i malviventi durante la fuga, inseguendoli fino alla “Kalsa”, dove, durante le fasi dell’arresto, si era verificato un parapiglia che aveva consentito all’Altieri, aiutato da un altro soggetto sopraggiunto con un motociclo, a fuggire.
Nella mattinata odierna, gli agenti della Squadra Mobile hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP di Palermo nei confronti di Altieri Gianluca.
Le meticolose indagini avviate immediatamente dopo i fatti del 29 aprile scorso dalla “Sezione Antirapina” della Squadra Mobile, corroborate dalla profonda conoscenza del territorio e degli ambienti criminali da parte degli investigatori, hanno consentito di dare un nome e un volto al rapinatore inizialmente sfuggito alla cattura.
Preziose si sono rivelate anche, per il buon esito delle indagini, le immagini catturate da alcune telecamere di videosorveglianza presenti nelle zone limitrofe al luogo della rapina e lungo le vie di fuga dei malviventi.
Al termine delle formalità di rito, l’Altieri è stato condotto presso la Casa Circondariale “Pagliarelli”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here