Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

PALERMO: LA POLIZIA DI STATO ARRESTA UN EXTRACOMUNITARIO AUTORE DI UNA RAPINA AI DANNI DI UN GIOVANE
Agenti della Polizia di Stato in servizio presso l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, nella notte hanno tratto in arresto ABUBAKARI Haruna 33enne Ghanese, pregiudicato, in quanto resosi responsabile del reato di rapina.
Intorno alle ore 00:05, i poliziotti durante il normale servizio di prevenzione e controllo del territorio, nel transitare in Corso Re Ruggero hanno notato un giovane, visibilmente scosso, che correrva.
Gli agenti hanno immediatamente raggiunto il ragazzo il quale, ansimante e piangendo, ha riferito di essere stato minacciato da un cittadino extracomunitario a bordo di un ciclomotore, il quale, dopo essersi impossessato della sua bicicletta, si allontanava in direzione della via Brasa.
A quel punto i poliziotti hanno avviato una capillare perlustrazione della zona, ed in effetti in via Brasa hanno individuato una giovane extracomunitario, corrispondente alle descrizioni fornite, che, a bordo di un ciclomotore, trascinava una bicicletta.
Lo hanno affiancato, intimandogli “l’alt Polizia”; ma l’uomo invece di arrestare la sua corsa, ha abbandonato la bicicletta e tentato di darsi alla fuga, proseguendo a piedi in direzione di viale delle Scienze.
Ne è nato un rocabolesco inseguimento che si è concluso poco dopo grazie, anche, al tempestivo ausilio di un’altra volante che ha sbarrato la strada al malvivente, riuscendo a bloccarlo.
La vittima ha riconosciuto l’extracomunitario quale autore della rapina ed ha raccontato ai poliziotti che, mentre passeggiava in compagnia di un amico con le rispettive biciclette in Piazza Colajanni, era stato affiancato dal cittadino extracomunitario il quale brandendo un coltello, minacciandolo di morte, gli aveva intimato di consegnargli la bicicletta.
Impaurito, era scappato con la bici, perdendo di vista l’amico, mentre il malvivente continuava a inseguirlo con lo scooter urlandogli di fermarsi; giunto in via Brasa, stremato dalla lunga pedalata, aveva cercato di nascondersi dietro un cespuglio ma il malvivente lo scorgeva; il giovane temendo per la propria incolumità aveva abbandonato la bicicletta ed era scappato a piedi, sino a quando non incrociava gli operatori di polizia.
La bicicletta recuperata è stata riconsegnata al legittimo proprietario, mentre il cittadino extracomunitario è stato tratto in arresto e condotto presso gli uffici di Polizia.
All’extracomunitario è stata, inoltre, contestata la violazione al Codice della Strada poiché guidava il motociclo senza aver mai conseguito la patente e senza regolare assicurazione; pertanto si è proceduto, oltre che al sequestro penale, in quanto utilizzato per commettere il reato, anche al contestuale sequestro e fermo amministrativo del motoveicolo.
L’extracomunitario si trova recluso presso la Casa Circondariale “Pagliarelli” a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Aggiungiti alla nostra pagina mobmagazine e riceverai aggiornamenti in tempo reale. Per aggiungerti clicca su "Mi piace" qui sotto
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here