Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

È incredibile ma succede nel carcere dell’Ucciardone dove, a quanto pare, molti Poliziotti Penitenziari sarebbero “prigionieri” dell’orario di lavoro.

Infatti il poliziotto non riesce ad organizzare la propria vita familiare perché la Direzione del Carcere non organizzerebbe l’orario di servizio almeno 7 giorni prima come oltretutto prevede la legge.

Sulla vicenda interviene il Segretario Nazionale dell’Ugl Polizia Penitenziaria Alessandro De Pasquale che con una nota diretta al Provveditore dell’Amministrazione Penitenziaria per la Sicilia, denuncia anche una grave disparità di trattamento che si verificherebbe tra il personale nell’organizzazione del lavoro.

Pare infatti – afferma De Pasquale – che solo un gruppo di poliziotti penitenziari del carcere, stranamente, godrebbe del diritto previsto dalla legge, mentre la stragrande maggioranza vivrebbe alla giornata, con gravi ripercussioni negative nei rapporti familiari. Se non sarà risolto il problema – conclude De Pasquale- andremo dal Giudice e scenderemo anche in piazza.

Aggiungiti alla nostra pagina mobmagazine e riceverai aggiornamenti in tempo reale. Per aggiungerti clicca su "Mi piace" qui sotto
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here