Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

“Oggi più che mai assume particolare rilievo investire  su una comunicazione interattiva e multimediale, ciò consente di  accorciare i tempi ed abbattere i confini”.

“Ma attenzione alle fonti di comunicazione, devono essere attendibili e verificate, in quanto su internet si nascondono le peggiori insidie, per il nostro sindacato fra le fonti sulle quali puntare per una buona  informazione,  sicuramente  rientra il servizio pubblico, quindi la Rai, malgrado non concepiamo l’idea del canone imposto agli utenti”.

A dichiararlo è Giuseppe   Messina,  Responsabile regionale in Sicilia dell’Ugl, a margine dell’incontro tenutosi con il Capo  Redattore di Rai 3 Sicilia, Roberto Gueli  a cui ha partecipato anche il Responsabile dell’Ufficio Stampa Ugl  Sicilia, Filippo Virzì.

La professionalità  e la giovane età di Gueli  –  aggiunge Virzì  –  ci fa sperare in un approccio dinamico e più vicino ai giovani, la Rai regionale ha bisogno di un reale rilancio sul territorio, potenzialmente la sede del capoluogo regionale ha tutte le carte in regola  per  potere divenire un centro eccellente di  post produzione ed un ponte informativo nel mediterraneo con i paesi confinati con l’isola”.

“Noi  dell’Ugl abbiamo sempre creduto nella comunicazione  –  conclude Giovanni Condorelli, Segretario Confederale con delega alle politiche del Mezzogiorno, –  il nostro ufficio stampa centrale ed il nostro ufficio stampa regionale in Sicilia,  rappresentano il fiore all’occhiello di una informazione sindacale diretta e trasparente, rivolta a tutti indistintamente”.


Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

LASCIA UN COMMENTO