Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

PALERMO: LA POLIZIA DI STATO ARRESTA UN RAPINATORE SERIALE. IL MALVIVENTE ERA SOLITO AGIRE “IN TRASFERTA”, IN ALTRE REGIONI, PER “RISPARMIARE” GLI ISTITUTI DI CREDITO SICILIANI ED I SUOI CORREGIONALI

La Polizia di Stato ha tratto in arresto Zappardo Fabio, palermitano 42enne, domiciliato in via Houel. Gli agenti del Commissariato di P.S. “Politeama” hanno dato esecuzione ad un Ordine per la Carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Bologna, essendo divenuta definitiva, il 28 giugno scorso, la sentenza di condanna a 6 anni di reclusione. Zappardo dovrà scontare un residuo di pena di tre anni.
Zappardo è stato accertato essersi reso responsabile di una serie di rapine, perpetrate nel 2011 ad istituti di credito del bolognese.
Gli assalti sarebbero stati particolarmente violenti e sarebbero assurti agli onori della cronaca locale, anche in relazione ai lauti profitti, oscillanti tra i cento ed i centocinquantamila euro, assicuratisi dal malvivente.
Zappardo, residente allora come oggi a Palermo, come registrato dalle indagini dei poliziotti, sarebbe immediatamente rientrato nel capoluogo dopo aver compiuto l’attività criminale.
Tale condotta non sarebbe stata casuale; sarebbe stata, anzi, a detta dello stesso arrestato, motivata dal proposito di “risparmiare” omologhi istituti siciliani, così da non arrecare un danno all’economia dell’isola.
All’atto dell’arresto, lo Zappardo si sarebbe definito un ladro “gentiluomo”, anche in relazione all’assenza nel suo corposo curriculum criminale di episodi di furti o ruberie perpetrati in danno di semplici esercizi o individui.
Il malvivente è stato tratto in arresto ed è stato accompagnato presso la casa circondariale “Pagliarelli”.

Aggiungiti alla nostra pagina mobmagazine e riceverai aggiornmenti in tempo reale. Per aggiungerti  metti mi piace nella nostra pagina qui sotto
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here