Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

La Polizia di Stato ha sventato un’attività di spaccio, approntata a cielo aperto, su strada a Brancaccio ed ha tratto in arresto, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, Cocco Giuseppe, 20enne di via Albricci.

Nel popolare quartiere, all’angolo di una delle tante strade in cui la povertà della periferia diviene “scorcio caratteristico”, capita che accanto a quelli di anguria, bibite e cocco si incrocino gli ambulanti della droga.

E’ accaduto, ieri, in via Galvani, laddove un poliziotto dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, libero dal servizio, ha notato un insolito assembramento attorno ad un giovane che sembrava non avere alcuna mercanzia da bandire.

Il poliziotto si è defilato, ha occupato un favorevole punto di osservazione ed è stato, così, testimone di inquivocabili passaggi di stupefacente.  

La droga era nascosta, strategicamente, all’interno di un bidone ed al voluminoso recipiente il giovane si approvvigionava per soddisfare le richieste dei numerosi clienti, per altro manifestate con un convenzionale cenno d’intesa.

Il poliziotto quando ha maturato il convincimento di avere assistito ad un’attività di spacci, non ha esitato a contattare il “113” ed a chiedere rinforzi.

In pochi minuti, numerose volanti hanno raggiunto la via indicata ed hanno bloccato lo spacciatore, identificato per Cocco ed un assuntore.

Quest’ultimo è stato segnalato alla Prefettura, mentre lo spacciatore è stato tratto in arresto. Lo stupefacente nella disponibilità di Cocco, 12 dosi di marijuana già confezionate per un peso di 12 bustine, è stato sequestrato.

Indagini sono in corso per chiarire i controni dell’attività di spaccio.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here