Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

PALERMO: LA POLIZIA DI STATO ARRESTA DUE GIOVANI SORPRESI AD ‘ARMEGGIARE’ SU UN MOTOCICLO PARCHEGGIATO.
La Polizia di Stato ha tratto in arresto C.I. 20enne residente a Monreale ed un 17enne palermitano, ritenuti responsabili del reato di tentato furto aggravato in concorso.
Ieri sera, poliziotti appartenenti al Commissariato di P.S. ‘Porta Nuova’, durante il regolare servizio di controllo del territorio, su disposizione della locale Sala Operativa, si sono recati in via Paruta, dove su linea di emergenza ‘113’ era stato segnalato il furto in atto di un motociclo ad opera di due individui. Subito sul posto, i poliziotti hanno notato due persone ‘armeggiare’ su un motoveicolo, ma queste, accortesi dell’imminente arrivo della volante di polizia, sono salite a bordo di un ciclomotore dandosi a precipitosa fuga.
Ne è scaturito un rocambolesco inseguimento che ha visto i due fuggitivi a bordo di un ‘Piaggio Liberty’ scorazzare per le vie cittadine, fino a quando, imboccata la via Domenico Russo, sono stati raggiunti e bloccati dagli agenti.
La perquisizione eseguita sui due giovani è stata estesa al motociclo con cui hanno cercato di guadagnare la fuga; all’interno del vano sottosella sono stati rinvenuti vari attrezzi atti allo scasso, tra cui cacciaviti, chiavi esagonali, una tronchese e dei guanti in lattice. Tutto il materiale è stato posto sotto sequestro.
I poliziotti, tornati sul luogo dell’intervento, hanno constatato la rottura del blocca sterzo del motoveicolo.
C.I. 20enne ed un 17enne, accompagnati presso gli uffici del Commissariato di P.S. ‘Porta Nuova’, sono stati arrestati perché colti in flagranza del reato di tentato furto aggravato in concorso.

C.I. su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato condotto presso le camere di sicurezza della Questura, in attesa del rito della direttissima che verrà celebrato in data odierna, mentre per il minore si sono aperte le porte del ‘Malaspina’.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here