Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

“L’esito del primo tavolo di monitoraggio dell’accordo Almaviva ci ha consegnato un quadro con alcune luci e qualche ombra. Sarà nuovamente aggiornato al prossimo incontro in calendario per il 1° agosto 2016”.

Lo dichiarano in una nota congiunta Antonio Vitti della segreteria nazionale dell’Ugl Telecomunicazioni e Riccardo Catalinotto coordinatore delle rsu Ugl in Almaviva Contact che ieri hanno partecipato all’incontro presso il Mise.

Nel merito “l’azienda ha dichiarato perdite per circa 1,5 milioni di euro al mese, ma almeno a parziale compensazione delle perdite c’è un recupero del traffico verso la Romania. La situazione delle commesse è la seguente: con Enel il quadro resta incerto in attesa di un incontro che avverrà a breve; dall’Inps si è ottenuta una proroga fino a fine anno; Alitalia scade a fine del 2017, mentre per Wind non vengono rispettati i volumi contrattualizzati; la commessa Tim Palermo impegna 550 unità ma le tariffe non coprono tutte le spese, in parte compensate dall’attività di out bound. Sono in trattativa nuove commesse: con Enel distribuzione per circa 140 fte e con Cup Lazio per circa 800 lavoratori”.

“La nostra richiesta rivolta al governo – sottolineano Vitti e Catalinotto – è stata innanzitutto quella di provvedere con urgenza all’espletamento delle pratiche per il decreto di stanziamento delle risorse per il contratto di solidarietà. All’azienda invece abbiamo chiesto il massimo impegno affinché possa proseguire la commessa Enel su Palermo”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here