Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

È una polizia con numerose difficoltà, ma che ha anche tanta voglia di lavorare e ancora entusiasmo quella che esce fuori dal quadro delineato dal sindacato di Polizia Consap al Capo della Polizia, Franco Gabrielli in visita a Palermo. Il Prefetto Gabrielli, nominato nuovo Capo della Polizia appena due mesi e mezzo fa, ha dedicato una giornata intera al capoluogo siciliano, incontrando anche i segretari dei sindacati di Polizia. La Consap, per mano del segretario provinciale Igor Gelarda, ha consegnato al Prefetto Gabrielli un documento che illustra quelle che sono le principali criticità della polizia palermitana. I problemi sono numerosi e articolati- sottolinea Igor Gelarda- e sappiamo che il nostro capo non ha la bacchetta magica, ma abbiamo grande fiducia in lui. Abbiamo visto che ha un approccio molto positivo e soprattutto propositivo. Certo mancano i fondi, ma se si ci muoviamo tutti in questa direzione forse qualcosa si trova per la sicurezza dei cittadini, sicurezza che non può mai essere messa in secondo piano.

Le criticità segnalate nell’articolato documento della Consap sono numerose, e finiscono per andare a discapito della sicurezza dei cittadini e degli operatori di Polizia: da un parco auto, soprattutto volanti e scorte, assolutamente insufficiente e vecchissimo- parliamo di una percentuale di mezzi funzionanti che non supera il 50% di quelli effettivamente in dotazione; a poche volanti in giro per le città, ridotte ancor di più in estate: alla situazione logistica di alcuni commissariati della città, come Oreto-Stazione e Mondello, che sono assolutamente inadatti e pure pericolosi per chi ci lavora e per gli utenti che i utilizzano; alla mancanza di personale nei commissariati, tra questi Brancaccio, Mondello, Partinico ma anche Cefalù e ad una età media alta; dall’assurda decisione di declassare due commissariati importantissimi come Oreto- Stazione e Libertà, che garantiscono la sicurezza di due pezzi della città di vitale importanza. Ancora è stato sottolineata l’eccessiva spesa per gli affitti che l’Amministrazione paga per i Commissariati di Oreto-stazione (80 mila euro l’anno a fronte di una situazione logistica disastrosa) e i 240 mila del Commissariato Libertà, in questo caso con l’aggravante che un terzo del Commissariato, da due anni e mezzo, sia completamente vuoto. La Consap ha infine sottolineato la necessità di nuovi uomini in città, data la carenza e il fatto che i poliziotti invecchiano, con punte di età media che raggiungono, in alcuni uffici, i 45/48 anni. E poi il taglio del monte ore dello straordinario, che ha colpito tutti gli uffici.

L’attività svolta ogni giorno dai poliziotti palermitani è eccellente, ogni giorno a fianco dei cittadini. Poliziotti che non chiedono altro che avere i mezzi per svolgere bene e dignitosamente il proprio lavoro. Non ci stancheremo mai di ripetere che chi ci gestisce deve comprendere che la sicurezza è un investimento e non un costo- conclude Igor Gelarda.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here