Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

 La Polizia di Stato, ha arrestato, per resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale, Vasile Calin 35enne, pregiudicato rumeno, già noto alle cronache per avere, pochi giorni orsono, “strappato” a morsi l’orecchio di un cucciolo di cane in via Messina Marine.

I poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, durante il servizio di controllo del territorio, in via Roma, hanno individuato un uomo che, a dorso nudo, stava infierendo su una saracinesca e su un palo, colpendoli violentemente e tentando di scardinarli.

Gli agenti sono riusciti ad intervenire poco prima che lo stesso si lanciasse contro una passante con un bambino in braccio, frapponendosi tra donna ed aggressore. Tale scelta faceva sì che Calin rivolgesse proprio sugli agenti la sua violenta rabbia, sferrando nei loro confronti calci e pugni prima di essere bloccato ed immobilizzato.

Il malvivente è stato condotto presso gli uffici della Questura per gli accertamenti di rito e, successivamente, presso un nosocomio cittadino ove si è verificato il suo stato di ebbrezza.

Durante i controlli, i poliziotti hanno verificato come l’uomo avesse diversi precedenti di polizia e di come, appena pochi giorni addietro, si fosse reso protagonista di un caso di maltrattamenti di animali, increscioso e senza precedenti: in quella circostanza a fare le spese di una violenza  brutale ed inspiegabile era stato un inerme cucciolo di cane, tratto in salvo dal provvidenziale passaggio, in via Messina Marine, di una “volante” dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico.

Vedi “salvano un cicciolo dalla ferocia di uomo


Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

LASCIA UN COMMENTO