Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

La Polizia di Stato, risale in tempo da record agli autori di una rapina, perpetrata nella tarda mattinata di ieri, ad un Ufficio Postale di ‘Mondello’.
Poliziotti appartenenti alla sezione ‘Anti-rapina’ della Squadra Mobile di Palermo e alla sezione investigativa del Commissariato di P.S. ‘San Lorenzo’ hanno posto in stato di “Fermo di indiziato del delitto di rapina in concorso”, La Rosa Antonio 21enne pregiudicato palermitano ed un 17enne con precedenti di polizia.
Ieri mattina i due giovani, non travisati e non armati, avrebbero fatto irruzione all’interno di un Ufficio Postale di Mondello e, dopo aver rovistato nei cassetti di due casse, aperte in quel momento, si sarebbero dati a precipitosa fuga.
Le indagini della Polizia, hanno preso spunto dalle descrizioni dettagliate fornite dai dipendenti delle Poste e da alcuni particolari fisici dei due rapinatori appresi dai testimoni. Infatti gli agenti, profondi conoscitori degli ambienti criminali cittadini e del territorio su cui operano giornalmente allo scopo di prevenire e reprimere i reati predatori hanno, fin dalle prime battute, diretto la loro attenzione su due giovani che si frequentano abitualmente: La Rosa Antonio, pregiudicato per reati specifici e un minore, con precedenti di polizia.
A confermare la correttezza dell’ipotesi investigativa formulata dagli agenti, sono state le immagini registrate dal sistema di video sorveglianza interno alla posta, che ha fugato ogni dubbio; i frame, visionati con attenzione, hanno permesso di riconoscere i due giovani durante le fasi della rapina.
Sono iniziate a quel punto le ricerche dei due rapinatori.
La Rosa, dopo una breve attività di appostamento ed osservazione, è stato bloccato nell’atrio dello stabile di residenza, nonostante avesse tentato, alla vista degli agenti, di dileguarsi repentinamente; il 17enne, suo complice, raggiunto presso la propria abitazione, ha tentato di fuggire dalla finestra della propria stanza attraverso un ponteggio edile ivi montato, cercando un’improbabile via di fuga sul tetto dello stabile, ma è stato raggiunto e bloccato dagli agenti i quali, nel frattempo gli avevano precluso ogni via di fuga.
I due, condotti presso gli uffici del Commissariato San Lorenzo, sono stati sottoposti a fermo di P.G. per il delitto di rapina, in concorso.
A seguito di perquisizione, sono stati, inoltre, sottoposti a sequestro i vestiti utilizzati durante la rapina e denaro contante pari a 195 euro.
La Rosa su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato condotto presso la Casa Circondariale ‘Pagliarelli’, mentre per il 17enne palermitano si sono aperte le porte dell’Istituto di Prima Accoglienza ‘Malaspina’.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here