Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

La Polizia di Stato ha tratto in arresto il pregiudicato tunisino 21enne, AMMARI Abdelkarim, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.
L’uomo è stato arrestato dai “Falchi” della Sezione Contrasto al Crimine Diffuso della Squadra Mobile di Palermo, diretta da Rodolfo RUPERTI, nell’ambito di specifici servizi di prevenzione e contrasto al crimine, svolti in abiti civili, lungo le vie del centro cittadino.
Ieri pomeriggio, mentre pattugliavano come di consueto le vie della città, gli agenti hanno notato il giovane tunisino, mentre percorreva a piedi la via Maqueda, accelerare improvvisamente e precipitosamente il passo, verosimilmente essendosi accorto della loro presenza; successivamente si è inoltrato nei vicoli del quartiere “Ballarò”. Tale circostanza ha insospettito gli operatori di Polizia, che hanno deciso di seguirlo, studiandone il comportamento; l’uomo ha tentato di dileguarsi per eludere un eventuale controllo; ne è scaturito un breve inseguimento, al termine del quale il tunisino è stato bloccato, identificato e sottoposto immediatamente a perquisizione personale: occultato all’interno dei pantaloni, all’altezza del basso ventre si rinveniva un panetto di sostanza stupefacente del tipo hashish del peso di 100grammi.
Pertanto, al termine degli accertamenti, l’Ammari è stato tratto in arresto.
In data odierna l’arresto è stato convalidato e il tunisino condannato a 8 mesi di reclusione e al pagamento di euro 800 di multa.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here