JNC DIGITAL CAMERA
Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

Agenti della Polizia di Stato in servizio, rispettivamente, presso l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico e presso il Commissariato di P.S. “San Lorenzo” hanno tratto in arresto LETO Antonino 20enne palermitano e indagato in stato di libertà due minorenni, resisi responsabili del reato di furto aggravato in concorso.
Ieri pomeriggio, intorno alle ore 14:00, i poliziotti, impegnati in mirati servizi di vigilanza e controllo lungo il litorale di Mondello, hanno notato tre giovani che si muovevano con fare circospetto nei pressi della spiaggia; questi, alla vista degli agenti, hanno accelerato la loro andatura, probabilmente per eludere un eventuale controllo, ma sono stati prontamente bloccati dagli operatori di polizia, grazie anche all’ausilio di un’altra ‘volante’ che transitava lungo il viale Regina Margherita. Contestualmente è giunta su linea 113 una segnalazione di furto in spiaggia ad opera di tre individui, di cui sono state diramate le descrizioni fisiche. I tre ragazzi bloccati dalle volanti in effetti corrispondevano perfettamente agli individui segnalati dalla centrale operativa; a suffragare ulteriormente i sospetti, un vistoso tatuaggio sulla scapola destra di uno dei tre, descritto al 113 da una delle vittime.
I poliziotti hanno, pertanto, proceduto ad una accurata perquisizione: all’interno di uno degli zaini dei tre ragazzi sono stati rinvenuti due cellullari, un orologio, due paia di occhiali ed un “power bank”.
Alle incalzanti domande degli agenti, i tre soggetti hanno fornito dichiarazioni contradditorie, non riuscendo a dare un attendibile motivo sul possesso degli oggetti rinvenuti.

Alla luce di quanto emerso, i giovani, sono stati accompagnati presso gli uffici di polizia per ulteriori accertamenti.
Gli oggetti scoperti all’interno dello zaino, sono stati riconosciuti dalle vittime e subito riconsegnati loro.
Leto Antonino, trovato in possesso della refurtiva, è stato arrestato per il reato di furto aggravato in concorso, mentre i due minorenni, suoi complici, sono stati indagati in stato di libertà e affidati alla potestà genitoriale


Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

LASCIA UN COMMENTO