Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

PALERMO: LA POLIZIA DI STATO SVENTA UN FURTO NOTTURNO D’AUTO E BLOCCA I RESPONSABILI. DUE GLI ARRESTATI E QUATTRO I MINORENNI DENUNCIATI

Stanotte, la Polizia di Stato, segnatamente personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, ha sventato il furto di una vettura e bloccato i sei autori del tentativo di effrazione: sono, così, finiti in manette i due maggiorenni Cassaro Roberto, 46enne e Di Paola Pietro, 20enne, entrambi del quartiere “Villagio S. Rosalia”, denunciati a piede libero quattro giovani tra i 15 ed i 16 anni.
Proprio nel quartiere “Villaggio S.Rosalia”, i sei malviventi hanno puntato una vettura parcheggiata regolarmente sulla pubblica via ed erano giunti a buon punto, all’accensione cioè del blocco motore, quando il piano criminale è stato disturbato dall’arrivo di un residente che, parcheggiato la sua vettura a breve distanza, ha subito capito cosa stessero facendo i malviventi e non ha esitato a contattare il “113”.
Pertanto più equipaggi sono piombati in via Deodato, sorprendendo sul fatto i malviventi che hanno tentato una disperata fuga in più direzioni, ma dopo un breve inseguimento sono stati bloccati.
Dei sei malviventi fermati, quattro sono risultati minorenni, con età compresa tra i 15 e i 16 anni, i due maggiorenni sono stati invece identificati per Cassaro Roberto 46enne, Di Paola Pietro 20enne, entrambe palermitani.
La perquisizione a cui sono stati sottoposti ha dato esito positivo per il solo Cassaro, nella cui tracolla sono stati rinvenuti e posti sotto sequestro un cacciavite di circa 10 cm, una lampada a led, un coltello con lama d’acciaio, un raccordo trifase, che presumibilmente sarebbe servito per innescare l’accensione del veicolo oggetto di furto ed un frammento di sostanza stupefacente del tipo hashish.
Al contempo un’altra pattuglia ha effettuato un controllo sul luogo dell’intervento, appurando come l’autovettura oggetto di furto presentasse il deflettore lato passeggero in frantumi, l’intero blocco accensione danneggiato ed il cilindretto d’accensione mancante.
Alla luce di quanto emerso Di Paola Pietro e Cassaro Roberto sono stati arrestati per il reato di tentato furto aggravato in concorso di autovettura e sottoposti alla misura degli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito della direttissima.
I quattro minorenni, invece, in ordine allo stesso reato, sono stati indagati in stato di libertà e affidati agli esercenti la potestà genitoriale.
Cassaro Roberto è stato inoltre, denunciato in stato di libertà per il possesso ed il porto abusivo di un coltello e segnalato alla Prefettura per il rinvenimento, nella sua tracolla, di una modesta quantità di sostanza stupefacente.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here