Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

La Polizia di Stato ha  tratto in arresto Tre Re Pasquale 31enne e Salvaggio Vincenzo 35enne, entrambi palermitani resisi responsabili del reato di furto aggravato in concorso.

Agenti della Polizia di Stato in servizio presso l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, nel primo pomeriggio, durante il regolare servizio di controllo del territorio, transitando per via Volontari Italiani Del Sangue, hanno notato la finestra di un Ente di formazione professionale aperta. Fermatisi per un controllo hanno sentito dei rumori provenire dall’interno della struttura, ed hanno pertanto deciso di effettuare un sopralluogo.

Una volta all’interno del plesso di formazione, i poliziotti, hanno così sorpreso,  due individui intenti a trafugare materiale elettronico da diverse stanze.

I due subito bloccati,  ed identificati per  Tre Re Pasquale e Salvaggio Vincenzo, non hanno saputo fornire spiegazioni sulla loro presenza all’interno dell’istituto.

Accertamenti più approfonditi hanno permesso di appurare come i due malviventi avessero già asportato diversi componenti elettronici; pc, stampanti e li avessero riposti nel cofano di una macchina, nella disponibilità di Salvaggio, parcheggiata poco distante dalla struttura.

L’autovettura, utilizzata per trasportare la refurtiva è risultata inoltre essere sottoposta a sequestro amministrativo, pertanto si è provveduto a sequestrarla nuovamente.

I due condotti presso gli uffici di polizia per gli accertamenti di rito, sono stati arrestati per il reato di furto aggravato in concorso.

Per Salvaggio e Tre Re, l’Autorità Giudiziaria ha disposto la misura degli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito della ‘direttissima’.

Aggiungiti alla nostra pagina mobmagazine e riceverai aggiornamenti in tempo reale. Per aggiungerti clicca su "Mi piace" qui sotto
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here