Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

Nel primo pomeriggio di ieri, Poliziotti appartenenti all’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, nel corso dell’attività di controllo del territorio, hanno raggiunto, su disposizione della locale Sala Operativa, la via Francesco De Santis, dove era stato segnalato su linea di emergenza ‘113’, un furto in atto ad opera di due individui di cui si erano fornite le descrizioni.
Gli agenti hanno notato, a distanza, due giovani ‘armeggiare’ su un’autovettura in sosta, una Toyota Rav4, i ladri vistisi scoperti sono saliti su un motociclo e si sono lanciati in una pericolosa fuga, tentando di far perdere le loro tracce lungo le vie della zona.
Gli agenti, con non poche difficoltà e senza mai perderli di vista, li hanno bloccati poco più avanti nei pressi di via Scobar all’intersezione con via Holm.
La perquisizione a cui sono stati sottoposti i due, un 14enne ed R.M. di 25 anni, è stata estesa anche al motociclo ed ha portato a rinvenire un cacciavite ed una scheda telefonica rigida, probabilmente utilizzata per l’apertura della portiera dell’automobile.
Il motociclo utilizzato dai due malviventi è stato posto sotto sequestro penale, in quanto veicolo utilizzato per compiere il reato in questione.
Dopo gli accertamenti di rito, il 14enne, indagato a piede libero per il reato di tentato furto aggravato in concorso, è stato affidato agli esercenti la potestà genitoriale, mentre R.M., per lo stesso reato, è stato arrestato.
In sede di direttissima l’arresto di R.M. è stato convalidato.


Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

LASCIA UN COMMENTO