Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

E’ stata un caso di efficace controllo del territorio e di esemplare collaborazione tra Polizia di Stato e Carabinieri quello che, stanotte, ha portato all’arresto di due giovanissimi ladri d’auto sul Lungomare Cristoforo Colombo.

A finire in manette sono stati Maiorana Domenico, 18enne del “Villaggio s.Rosalia” e Faija Umberto, 24enne di “Bonagia”.

L’arresto è maturato sul lungomare “Cristoforo Colombo” ed ha avuto quale antefatto il transito su quella via di una smart, a luci spente.

L’ insolito passaggio è stato notato da una pattuglia di Carabinieri della stazione “Falde” che hanno osservato, anche, come l’autista di quella vettura, probabilmente dopo essersi a sua volta accorto dei Carabinieri, abbia velocemente abbandonato l’abitacolo per far perdere le sue tracce nella fitta vegetazione che costeggiava la strada.

Ormai chiaro che il fuggitivo si fosse reso autore di un furto d’auto, difficile, però, riuscire ad ispezionare l’ampio spazio verde, reso ancor più impervio dal buio della notte.

Importante, a tal proposito, è stato il sopraggiungere di una pattuglia della Polizia di Stato, segnatamente del Commissariato di P.S. “S.Lorenzo”.

I poliziotti, dopo avere ricevuto una dettagliata descrizione del fuggitivo, hanno spostato di alcune centinaia di metri il raggio delle loro ricerche e la scelta si è rivelata felice poiché proprio a breve distanza il fuggitivo è stato sorpreso fare la sua ricomparsa dalla vegetazione e tentare di raggiungere una vettura in attesa sul ciglio della strada e guidata da un complice.

I due complici sono stati fermati, identificati per Maiorana e Faija e tratti in arresto.

Addosso a Maiorana è stato ritrovato un tirapugni, mentre si è accertato come la smart fosse stata rubata sul lungomare Cristoforo Colombo, nei pressi di una discoteca dove era stata parcheggiata da un avventore del locale.

La vettura è già stata restituita al legittimo proprietario.

In sede di “direttissima” l’arresto dei due malviventi è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria . a seguito della quale  Majorana è stato sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e Faija agli arresti domiciliari.


Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

LASCIA UN COMMENTO