Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La Polizia di Stato ha risolto in breve tempo il caso di una rapina in supermercato a Bagheria, arrestandone il responsabile, G. A, 27enne incensurato, palermitano dello “Sperone”.
Stamani, intorno alle 09:30, un giovane a volto scoperto, ha fatto ingresso nei locali del supermercato “Paghi poco” di via Mattarella a Bagheria; facendo intendere di essere armato, il giovane, con disinvoltura e sfrontatezza, è riuscito ad ottenere il contenuto di due casse, circa 800,00 euro in contanti, si è quindi allontanato, facendo perdere le sue tracce.
La tempestiva segnalazione al “113”, l’indicazione da parte di alcuni testimoni della via di fuga intrapresa dal giovane e la conoscenza visiva del rapinatore ottenuta dalla visione delle immagini della rapina registrate dalle telecamere interne hanno incanalato efficacemente le indagini condotte dai poliziotti del Commissariato di P.S. di Bagheria.
Ai poliziotti è subito parso plausibile che la rapina potesse essere stata compiuta da un malvivente proveniente dagli ambienti criminali palermitani.
La conferma è giunta dagli esiti delle prime verifiche: in pochi minuti, i poliziotti sono riusciti, infatti, a sviluppare un parziale alfanumerico della targa della vettura del fuggitivo fornito da un testimone e sono, così, risaliti al cittadino abitante nel popoloso quartiere palermitano dello “Sperone”.
Parcheggiata nei pressi di un edificio dello “Sperone”, i poliziotti hanno trovato una vettura con targa compatibile a quella del fuggitivo e in un’abitazione di quell’edificio hanno trovato G.A., “inchiodato” dalle immagini della rapina.
Nell’abitazione è stato rinvenuto l’intero bottino ed i vestiti indossati dal giovane durante la rapina e già dismessi.
Il giovane è stato tratto in arresto e dovrà rispondere del reato di rapina.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here