Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

Nel settecentesco Palazzo Villarosa di Bagheria, domenica 25 settembre, l’alta moda e lo spettacolo si uniranno per dar vita a The Sicilian Eye On Fashion, kermesse della Voogue Model Management, ideata per portare sull’Isola le eccellenze del made in Italy, con stilisti di fama e talenti siciliani. A presentare lo show sarà uno dei volti storici del Bagaglino, l’attrice Nathalie Caldonazzo (nella foto), con lei l’ex naufraga de L’Isola dei Famosi, Cristina Buccino, icona della donna mediterranea e la supermodella, showgirl e conduttrice televisiva croata Nina Moric. Inizio alle ore 21,00 ingresso con invito ritirabile dalle aziende partner.

Nell’ampio baglio interno della dimora, voluta da Don Placido Notarbartolo, duca di Villarosa, con il golfo di Palermo a fare da scenario, sedici modelle professioniste, selezionate dal presidente, della Voogue Model ManagementGianpaolo Guida e dal general manager, Antonio D’Amico indosseranno le collezioni di Anton Giulio Grande, talentuoso haute couturier, con uno stile sensual-chic, tanto amato dalle protagoniste dello star system; e dallo stilista campano Nino Lettieri che ha conquistato il pubblico di Altamoda Roma con i suoi elefanti ed una collezione sofisticata pensata per le principesse indiane. Il vincitore del Premio Eye on Fashion, come miglior stilista regionale parteciperà ad uno stage nel suo atelier. Parteciperanno i siciliani Giusi Cusimano, Simone Perricone, Barbara La Lia, Maria Pia Di Gaudio, Giusi Badalì, Adriana Vita Battaglia Marta Romano.

I dettagli moda

Tra le griffe siciliane in passerella, la collezione “Allegorie” di Giusi Cusimano, di Castelbuono, ispirata alle statue in gesso del ‘700 dei maestri stuccatori Giuseppe e Giacomo Serpotta. Tratto netto ed essenziale, in mix&macht con le linee morbide e sinuose del Barocco, dove l’essenzialità del bianco si sposa con la ricchezza delle stampe. Sovrapposizioni e stratificazioni tipiche dell’arte dello stucco, rappresentata nella tridimensionalità del macramè e delle passamanerie, nell’utilizzo di monili in gesso profumati di oppio.

Presente anche l’eco-stilista Simone Perricone col marchio SpS e le sue sculture indossabili, degne di musei di arte contemporanea, realizzate con materiali riciclati come cartoni di uova, tastiere di pc, plastiche. Unisce l’amore per la moda al rispetto per l’ambiente. Di Villafranca Sicula, è reduce dall’International Fashion Week, organizzato dalla Camera nazionale dei giovani fashion designer di Reggio Calabria e dal Kasta Morrely Fashion Week di Bucarest in Romania.

Nata a Misilmeri, la stilista Barbara La Lia, dopo gli studi al Trimoda di Venezia ha perfezionato il suo stile Futurista. Anche la sobria eleganza della palermitana Maria Pia Di Gaudio calcherà il palco di The Sicilian Eye On Fashion, per lei pizzi, merletti, abiti da sera e tute glamour. E, ancora, le spose di Giusi Badalì di Termini Imerese con uno stile elegante e basato essenzialmente sul gioco dei contrasti e l’abbinamento con la pelliccia. Si ispirano alle sensuali trasparenze di Marilyn Monroe le creazioni della palermitana Adriana Vita Battaglia macramè e stile romantico, mentre Marta Romano, formatasi all’Accademia Euromediterranea di Catania, punta su una capsule collection, dal nome Amaterasu, dalle linee orientali.

 

Aggiungiti alla nostra pagina mobmagazine e riceverai aggiornamenti in tempo reale. Per aggiungerti clicca su "Mi piace" qui sotto
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here