Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

“L’approccio neurobiologico all’autismo, approccio che può comunque essere applicato anche nel caso di problematiche del linguaggio, dell’apprendimento e problematiche motorie, mira ad individuare la spiegazione dei comportamenti “strani” dei bambini con autismo”.

Così spiega la Dott.ssa Isabella Migliore, psicologa e psicoterapeuta in occasione del convegno “L’Autismo secondo l’approccio neurobiologico”  il metodo sensori motorio all’interno di una cornice multidisciplinare,  che si terrà a Palermo l’8 ottobre 2016, presso il teatro Don Bosco Ranchibile, in via Libertà n. 199, in collaborazione con la dott.ssa Roberta La Barbera, psicologa psicoterapeuta e psicoanalista, e con il C.F.R.I Autismo di Priolo Gargallo.

“Questi comportamenti,  – approfondisce la Dott.ssa Migliore – come disse negli anni ‘70 Carl Delacato, che era uno psicologo Americano, sono causati da alterazioni sensoriali, che di conseguenza alterano lo sviluppo del sistema nervoso.

Lo scopo dell’approccio neurobiologico, premesso che la neurobiologia studia la forma e il funzionamento del sistema nervoso, è quello di capire cosa in quel cervello, durante il suo sviluppo non ha funzionato,  e ha portato quindi quelle alterazioni del comportamento”.

“Questo approccio in Sicilia non è molto conosciuto,  – conclude la dott.ssa  Migliore –  in quanto ciò che si pubblicizza maggiormente sono i metodi di intervento sull’autismo, anche se poi chi li applica non conosce realmente quello che succede a livello cerebrale in questi bambini”.

Al convegno fra i relatori,  interverranno anche il Dott. Antonio Parisi, Neurofisiopatologo e Presidente del Centro Studi Delacato di Sorrento e la Dott.ssa Annalisa Buonomo, Neuroriabilitatrice e Direttore Scientifico Centro Studi Delacato di Sorrento.

Per iscrizioni e maggiori informazioni relative al convegno, 373 8549239.

Aggiungiti alla nostra pagina mobmagazine e riceverai aggiornamenti in tempo reale. Per aggiungerti clicca su "Mi piace" qui sotto
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here