Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

La Polizia di Stato, nell’ambito di mirati servizi di prevenzione disposti dal Questore, volti anche ad infrenare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti nel capoluogo, ha tratto in arresto, Hussain Shadet, 23enne del Bangladesh, perché colto in flagranza del reato di spaccio di sostanza stupefacente, verosimilmente del tipo hashish.
Poliziotti appartenenti all’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, durante il regolare servizio di controllo del territorio, ieri mattina, intorno alle ore 10.00, transitando per Piazza Carlo Maria Ventimiglia, hanno notato, a poca distanza, due giovani che appiedati confabulavano tra loro.
I poliziotti, avendo riconosciuto in uno dei due giovani, un pregiudicato con trascorsi criminali anche in ambito di spaccio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato la marcia e senza farsi vedere si sono appostati poco distante da loro.
Dopo poco il pusher, con mossa fulminea ha aperto lo sportellino in ferro, contenente il contatore del gas, posto sul muro della sua abitazione, dove al suo interno vi era un calzino di colore nero, dal quale ha estratto un involucro in carta stagnola, che ha ceduto all’altro giovane, in cambio di una banconota.
A quel punto gli agenti hanno deciso di intervenire; accortisi dell’imminente arrivo della pattuglia di polizia, i due giovani separandosi, si sono dati a precipitosa fuga, l’acquirente è fuggito in direzione di via dello Spasimo, ma è stato raggiunto pochi istanti dopo, mentre il pusher straniero, ha aperto il portone di casa e vi ha fatto ingresso, ma è stato acciuffato nel bagno, dopo che questi aveva tirato lo sciacquone, allo scopo di disfarsi presumibilmente di altri involucri di droga.dosi-sequestrate
All’acquirente, un 17enne, appena bloccato, ha consegnato spontaneamente l’involucro appena acquistato, dove al suo interno è stata rinvenuto e sequestrato un frammento di sostanza stupefacente, verosimilmente del tipo ‘hashish’.
Nell’abitazione del pusher, identificato per Hussain Shadet, sono stati rinvenuti n.54 bustine in cellophane, utilizzate presumibilmente per confezionare in dosi lo stupefacente ed un bilancino di precisione.
L’uomo è stato tratto in arresto e condotto presso la Casa Circondariale “Pagliarelli”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here