Bagheria. Si presenta nella borgata marinara di Aspra il libro “Relitti di Sicilia”

Organizzato da SiciliAntica, Soprintendenza del Mare, Lega Navale Italiana, Rebreather Sicilia, Progetto Mare e il patrocinio del Comune Bagheria – Circoscrizione di Aspra, verrà presentato Domenica 23 ottobre 2016 alle ore 18,00 ad Aspra (Bagheria), nella Sala del Consiglio Circoscrizionale in Piazza Mons. Cipolla, il libro “Relitti di Sicilia, Archivi della memoria” a cura del Team Rebreather Sicilia.
Dopo i saluti degli amministratori comunali, di Carlo Bruno, Delegato Regionale Sicilia Lega Navale Italiana, di Maria Giammarresi, Presidente SiciliAntica – Sede di Bagheria, di Gianfranco Sciortino, Lega Navale Italiana – Sez. Aspra, sono previsti gli interventi di Sebastiano Tusa, Soprintendente del Mare, Riccardo Cingillo, Massimiliano Piccolo e Santo Tirnetta, del Team Rebreather Sicilia. Coordina l’incontro Alfonso Lo Cascio, della Presidenza Regionale SiciliAntica. Prevista inoltre la testimonianza di Gaetano Lino, già dirigente della Soprintendenza del Mare.
Il libro offre una panoramica su alcuni relitti che il mare di Sicilia custodisce, relitti raccontati attraverso documenti storici e splendide fotografie, veri e propri “Archivi della Memoria”. L’itinerario è un periplo dell’Isola che, oltre a descrivere i relitti noti e meno noti, ne evidenzia la loro natura di isola artificiale per la quantità di flora e di fauna che su di essi si è sviluppata. Questi relitti, aerei, sommergibili e navi, scrigni di Storie e di Memorie, oggi rappresentano un patrimonio da salvaguardare e da valorizzare. Ed è proprio questo lo scopo che questo volume si pone di realizzare. Non va dimenticato, infatti, che ogni relitto nasconde una storia unica ed irripetibile, scritta, vissuta e testimoniata da uomini che hanno perso la vita durante quell’immane follia che è la guerra, tragiche battaglie che hanno visto come silente protagonista il Mediterraneo. Il libro è una sinergia di espressioni artistiche, che unisce forme d’arte diverse, dalla fotografia al disegno alla pittura informale, tutte dello stesso valore.
Secondo lavoro del team Rebreather Sicilia, questo libro intende portare alla luce queste storie, vuole far riscoprire da un lato i relitti già conosciuti, che le nuove attività di ricerca hanno contribuito a decifrarne meglio memoria e collocazione storica, e dall’altro vuole far conoscere quelli fin qui sconosciuti, anche grazie alle testimonianze di persone che hanno vissuto in quel periodo o loro parenti che ricordano le storie a loro raccontate di episodi di guerra relativi ai relitti individuati. Una mano ci è stata data dai documenti reperiti presso l’archivio storico della Marina Militare e dagli studiosi.

LASCIA UN COMMENTO