Ordine dei commercialisti. Lunedì il confronto fra i tre aspiranti in corsa per il Consiglio

alternativa-per-il-progressoPalermo, 21 ottobre 2016 – Entra nel vivo la campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine dei commercialisti di Palermo. In vista delle elezioni che si terranno il 3 e il 4 novembre, lunedì prossimo è previsto un confronto – alle 18, nella sede dell’Ordine in via Emerico Amari 11 – che verrà moderato dal giornalista del Sole 24 Ore Nino Amadore. Un’occasione da non perdere per conoscere e incontrare i candidati di una competizione che, per la prima volta, vede in corsa una donna come capolista. Si tratta di Cettina Martorana, 45 anni, alla guida di ‘Alternativa per il progresso’: una squadra che vuole scommettere anche sulle quote rosa, con otto donne in lista.
“Desideriamo un Ordine che valorizzi ancora di più le donne – spiega Martorana – per costruire una cultura professionale capace di coniugare ragione e umanità, incentrata sul valore della persona. Pensiamo di organizzare, infatti, corsi di formazione ed eventi in strutture dotate di aree attrezzate dove i bambini possano essere intrattenuti, facilitando, così, la frequenza degli iscritti”. Tra le altre iniziative, attività sportive anche per le donne ed eventi conviviali aperti alle famiglie.

Componente dell’attuale Consiglio di disciplina, Martorana, che ha maturato anche una lunga esperienza come Consigliere Segretario dell’Ordine dal 2008 al 2012, tra i punti fondamentali del programma pone l’accento sulla necessità di far accreditare la Scuola di alta formazione (SAF): “Ci impegneremo a fare funzionare la Scuola attraverso un’attività di coordinamento e collaborazione con gli altri Ordini provinciali, così come previsto dal regolamento del Consiglio nazionale. Ad oggi, esistono due SAF in Sicilia e nessuna delle due è stata accreditata dal Consiglio Nazionale.

Il regolamento del Consiglio nazionale prevede che la SAF, per ottenere l’accreditamento, debba essere costituita a livello regionale. Per questo ci impegniamo fin da ora a facilitare l’accordo a livello regionale, in modo da garantire il funzionamento della scuola nell‘interesse degli iscritti”.
Al centro del programma di ‘Alternativa per il progresso’ ci sono anche i giovani: “Crediamo nei nuovi iscritti e porteremo avanti iniziative e progetti che li possano far crescere – continua -. Pensiamo, ad esempio, a un ampio coinvolgimento dei tirocinanti alle attività istituzionali dell’Ordine. Vogliamo, inoltre, ridurre i costi dei corsi di formazione e organizzare eventi anche in Provincia”. Cavallo di battaglia di Cettina Martorana è la trasparenza: “Nell’ambito del conferimento degli incarichi professionali, le richieste che riceveremo saranno inviate a tutti e faremo le designazioni alla luce del sole, tenendo conto della disponibilità dichiarata dagli Iscritti e dei curricula, secondo un sistema di mappatura delle competenze”.
“Siamo una squadra affiatata che, in perfetta simbiosi, vuole promuovere lo spirito di coesione e di appartenenza all’Ordine – conclude -. Siamo sicuri che così facendo il numero degli iscritti, attualmente in calo, tornerà a crescere”.

LASCIA UN COMMENTO