Arrestati due pregiudicati per tentato furto.

Agenti del Commissariato di P.S. ‘Oreto-Stazione’, su disposizione della locale Sala Operativa, si sono recati in via Brigata Aosta, dove erano state segnalate due persone, di cui si fornivano descrizioni dettagliate, intente ad armeggiare su una Fiat Panda regolarmente parcheggiata. Nel corso dell’intervento, la Centrale Operativa ha aggiunto, che le due persone, un uomo ed una donna, si stavano allontanando a bordo di una vettura Peugeot 106, in direzione di via dei Cantieri.

Gli agenti, prontamente sul posto, hanno intercettato i due individui nella vicina via Broggi, mentre si allontanavano appiedati dopo aver abbandonato la Peugeot 106 con ancora le chiavi inserite nel quadro accensione e li hanno bloccati.
Gli agenti, dopo avere identificato i due soggetti per S.G. e R. M., rispettivamente di anni 48 e 39, entrambi con precedenti penali, hanno proceduto al controllo della vettura con cui si erano allontanati da via Brigata Aosta, una Peugeot 106, risultata essere di proprietà del congiunto di uno dei fermati, rinvenendo sul sedile anteriore un sacchetto in plastica con all’interno un cacciavite, una tenaglia ed una cesoia.

Contestualmente, un’altra pattuglia, è intervenuta sul luogo della segnalazione di
furto, constatando come la Fiat Panda ‘attenzionata’ dai malviventi, presentasse evidenti segni di effrazione nello sportello e nel cilindretto della maniglia.
S. e R., condotti presso gli uffici del Commissariato di P.S. sono stati arrestati per il reato di tentato furto aggravato.
Gli arnesi atti allo scasso rinvenuti, sono stati sequestrati, così come è stata sottoposta a sequestro penale la Peugeot, utilizzata per commettere il reato.

LASCIA UN COMMENTO