Soppressa una delle due volanti Commissariato Libertà. La rabbia della Consap: meno sicurezza per i cittadini.

Alcuni mesi fa, con una scelta priva di alcun vantaggio per la sicurezza a Palermo, i commissariati Libertà e Oreto-Stazione vennero declassati (da dirigenziali a direttivi) diventando di fatto commissariati di serie B. Tuttavia il Questore promise che né l’organico complessivo dei due Commissariati né la funzionalità degli stessi sarebbe stata intaccata, questo soprattutto per garantire la sicurezza dei cittadini. Pertanto, i due uffici di Polizia, non avrebbero visto diminuire le loro volanti sul territorio. Effettivamente al Commissariato Oreto- Stazione, che va avanti tra le mille difficoltà di una zona enorme e  molto complessa da gestire, le volanti sono rimaste due per turno. Non così invece al Commissariato Libertà, dove con l’arrivo della nuova Dirigente, la seconda volante (chiamata volante Arenella) è stata di fatto abrogata: normalmente non va più in strada, e fa delle uscite ormai rarissime. A protestare contro questa situazione è il sindacato di Polizia Consap che, per mezzo del suo segretario Provinciale Igor Gelarda, ritiene molto grave la soppressione di una volante, perché va a discapito della sicurezza dei cittadini che vivono in quella zona. Si tratta di un commissariato da cui dipende una popolazione totale di oltre 100 mila abitanti. Che ha competenza territoriale tanto su alcune zone considerate come il salotto buono della città, dove tuttavia il numero dei reati è comunque notevole, quanto su altre zone socialmente più complesse (come Arenella, Vergine Maria, Montalbo). Inoltre, all’interno del territorio di competenza di questo ufficio di Polizia non solo risiede la più alta carica dello Stato, ma anche numerose personalità di rilievo. ” La Questura ci aveva garantito che i cittadini non avrebbero subito alcuna conseguenza da questo declassamento- dichiara Igor Gelarda segretario provinciale del sindacato di polizia Consap – e invece proprio come noi temevamo è stata tolta una volante quindi diminuito, ma forse sarebbe più giusto dire dimezzato, il controllo del territorio.  Non possiamo permettere che in una città come Palermo- continua il sindacalista- dove è sotto gli occhi di tutti che i reati sono in aumento e la percezione della sicurezza è in forte peggioramento, ci sia un abbassamento di guardia nel controllo del territorio perché ne va della sicurezza dei palermitani. Ogni giorno a Palermo assistiamo a rapine a mano armata, scippi, furti e borseggi. Certo problemi che affondano le loro radici in un malessere e in una crisi globale, e che non possono certo essere risolte solo dalle forze dell’Ordine. Ma una cosa è certa, dobbiamo aumentare la sicurezza in città, non depotenziarne i presidi. In tal senso la Consap sta sollecitando una interrogazione parlamentare per avere chiarimenti in merito alla soppressione di questa volante, considerato che gli uomini in organico al Commissariato Libertà non sono diminuiti e quindi, anche tecnicamente, la seconda volante potrebbe tornare per strada. Per tale ragione- concludono dalla Consap- chiediamo un intervento immediato della Questura.

LASCIA UN COMMENTO