La polizia aggrava la misura cautelare nei confronti di un pregiudicato che ai domiciliari per rapina, ruba l’energia elettrica.

La Polizia di Stato, segnatamente personale della Squadra Mobile, diretta dal Dott. Rodolfo RUPERTI, ha proceduto all’ esecuzione di Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere a carico di GIORDANO ALESSANDRO,  30enne pregiudicato palermitano, poiché mentre si trovava sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, veniva segnalato per furto aggravato di energia elettrica, per un ammontare di 4.000,00 euro.

Giordano, lo scorso 22 giugno, era stato, infatti, sottoposto dalla sezione Falchi, diretta dal Vice Questore Aggiunto, Dott.ssa Carla MARINO, alla misura cautelare degli arresti domiciliari per aver commesso una rapina aggravata, in data 11 marzo 2016, ai danni del supermercato DI LIBERTO,  in Corso Finocchiaro Aprile n. 63.

GIORDANO in quella occasione si era introdotto all’interno del  supermercato, parzialmente travisato e, dirigendosi verso la cassa dell’ esercizio commerciale, facendo intendere di essere armato, con minaccia, intimava all’ impiegata ivi presente di consegnare il denaro contenuto nel registratore di cassa.

Immediatamente dopo, si dileguava per le vie limitrofe, facendo perdere le proprie tracce, portando con sé la somma di 270,00 euro, successivamente contabilizzata.

L’uomo si trova adesso recluso presso il carcere “Pagliarelli”.

LASCIA UN COMMENTO