Rapina un anziano nell’androne privandolo della pensione appena riscossa, ma dopo qualche ora la polizia lo rintraccia

E’ durata qualche ora irriconciliabilità e la conseguente impunità di Melchiorre Accetta, 37enne pregiudicato palermitano, verosimilmente autore di una vigliacca aggressione perpetrata in danno di un anziano che aveva appena prelevato la pensione.

Accetta è stato rintracciato e sottoposto a stato di fermo dalla Polizia di Stato, nello specifico da personale appartenente alla sezione “Investigativa” del Commissariato di P.S. “Libertà”.

E’ plausibile che Accetta, qualche ora prima, all’interno di un ufficio postale del quartiere “Villaggio S.Rosalia”, fosse stato “spettatore defilato ed interessato” della consegna della pensione ad un anziano cittadino e che lo avesse seguito fin dentro l’androne di casa, per aggredirlo picchiarlo e depredarlo del denaro.

Seppur sopraffatto e privato dell’agognata pensione, la vittima ha, però, inseguito il suo aguzzino e ne ha notato distintamente i tratti somatici, compreso il particolare naso aquilino.

L’uomo ha contattato la Polizia di Stato ed agli agenti giunti sul posto ha tracciato un profilo completo del rapinatore, quasi un identikit.

I poliziotti, forti di una profonda conoscenza degli ambienti criminali, hanno ritenuto di individuare il rapinatore in Accetta Melchiorre, un pregiudicato di specie senza fissa dimora, ma orbitante negli ambienti di Ballarò.

Proprio all’interno di una bettola del popoloso quartiere, Accetta è stato individuato e, nonostante una improbabile fuga, catturato dai poliziotti.

Accetta è stato riconosciuto dalla vittima e, sottoposto a “fermo” dagli agenti.

LASCIA UN COMMENTO