I poliziotti salvano un’ottantunenne appiedato e in stato confusionale su viale Regione Siciliana svincolo viale Lazio , rischiando di essere investito

Ieri sera, la Polizia di Stato ha tratto in salvo un 81enne palermitano che, in stato confusionale, appiedato ha imboccato il Viale della Regione Siciliana, rischiando di essere investito dalle auto in transito.

Poliziotti in servizio presso l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, intorno alle 21.15, si sono recati su Viale della Regione Siciliana, all’altezza dello svincolo di Viale Lazio, dove, su linea di emergenza ‘113’ era stato segnalato un uomo che,  procedendo appiedato e al buio sulla carreggiata in direzione Trapani, rischiava di farsi investire dalle autovetture in transito.

I poliziotti, subito sul posto, si sono appostati sul ponte di Viale Lazio allo scopo di avere una panoramica visiva su un buon tratto di strada: da lì, gli agenti hanno scorto un’ombra zigzagare tra le auto in marcia e la sagoma di una persona che al buio, cercava di scansare le auto che gli sfrecciavano contro.

A questo punto, i poliziotti, lasciando l’autovettura di servizio, hanno attraversato la corsia,  scavalcando il guard rail centrale allo scopo di raggiungere l’uomo. Questi, però, contestualmente, proseguendo velocemente la marcia, si è posto completamente al centro della carreggiata, rischiando in tal modo di essere travolto da due autovetture che in quell’istante erano intente a effettuare un sorpasso.

Gli agenti, si sono adoperati, quindi, a segnalare alle auto in transito la situazione di pericolo, con tutti i dispositivi luminosi e sonori a loro disposizione, correndo il rischio anch’essi di essere travolti, considerato pure che, in quel tratto stradale, la luminosità è alquanto fioca. Nel contempo, fulmineamente, hanno raggiunto l’anziano signore, riuscendo a trarlo in salvo portandolo a bordo strada.

Gli operatori di Polizia, dopo aver essersi accertati che l’uomo stesse bene, lo hanno identificato e da accertamenti sul Sistema Anagrafico del Comune di Palermo, così come anche confermato dallo stesso, hanno constatato che l’uomo abitava da solo e che non era sposato, né aveva figli o parenti di cui conosceva alcun recapito.

Dopo le verifiche del caso il 81enne palermitano è stato affidato ai Servizi Sociali.

LASCIA UN COMMENTO