Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

È  il mare quale simbolo di vita, per la pesca e tutte le attività a essa connesse, ma anche di morte come raccontano i tragici avvenimenti degli ultimi anni nel Mar Mediterraneo, il tema della quarta edizione del Festival dell’Intercultura Solidale Tumìamì, evento promosso dall’associazione “Life and Life” che lo ha pensato per promuovere la cultura siciliana e le culture dei diversi popoli che per diverse ragioni approdano in Sicilia. Ciò, in nome dell’intercultura e dell’integrazione al fine di diffondere la cultura delle diversità e solidarietà come possibile attrazione turistica nonché come volano di sviluppo e di pace.

Quest’anno il Festival si svilupperà in due luoghi: il 10 dicembre all’Ars, dove si svolgerà la tavola rotonda dal titolo“I migranti e le loro vite (storie) nelle cronache dei Tg”, alla quale prenderanno parte gli esponenti del mondo dell’informazione; l’11 dicembre ci si sposterà al Museo dell’Acciuga che ha sede all’Aspra per la presentazione del libro “Antologia di Lampedusa.Storie di migranti” a cui seguirà una visita guidata degli spazi museali, un aperitivo rinforzato multietnico e uno spettacolo. Sino al 17, poi, si potrà visitare la mostra fotografica su “Pane e identità”.

Ebbene, a parlarci di tutto questo, ma anche delle altre belle cose che porta avanti l’associazione, oggi, lunedì 5 dicembre, sarà VALENTINA CICIRELLO, vicepresidente di “Life and Life”, ospite graditissima ospite di “In punta di piedi”, la trasmissione di Radio Off condotta dalle 17 alle 19 di ogni lunedì pomeriggio da Gilda Sciortino.

Per ascoltare la puntata bisogna collegarsi al sito www.radiooff.info. Per interagire in diretta, potendo parlare con l’ospite di turno, invece, chiamare al tel. 091.9778665.