Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

 

La Polizia di Stato ha arrestato per detenzione ai fini di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale, Giovambattista Ernesto CHEBIL, 24enne di Taormina con precedenti di polizia.

Ieri sera, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, durante il servizio di controllo del territorio,  transitando lungo la via Pandora, hanno intravisto un giovane fermo sull’uscio di un’abitazione che alla loro vista si è immediatamente dato alla fuga, facendo perdere le proprie tracce per le vie limitrofe.

Tale gesto ha insospettito i poliziotti che si sono precipitati dinanzi all’abitazione per scoprire, cosa celasse ma soprattutto il perché di quell’improvvisa fuga.

Dopo aver  bussato alla porta, gli agenti si sono visti aprire da un giovane  che si è mostrato subito sorpreso ed infastidito dalla presenza dei poliziotti, tanto da socchiudere immediatamente l’uscio per non far vedere cosa vi fosse all’interno.

In compenso gli agenti sono riusciti a scorgere numerosi generi alimentari riposti ordinatamente su alcuni scaffali come in un minimarket.

Dopo l’iniziale resistenza del giovane, i poliziotti sono riusciti ad identificarlo e ad entrare all’interno, dove hanno costatato che effettivamente, dietro l’abitazione si nascondesse una sorta di piccola attività commerciale.

I poliziotti, una volta all’interno, si sono insospettiti ulteriormente dopo aver avvertito un forte odore,  tipico di sostanza stupefacente e per di più tutta la merce esposta negli scaffali, si presentava completamente ricoperta di polvere, tanto da lasciar intendere che nessuno avesse interesse alla vendita.

Quando gli agenti hanno chiesto di visitare anche il retro, l’uomo è andato su tutte le furie, inveendo contro i poliziotti tentando di impedire che gli stessi accedessero nell’altra stanza.

Dopo essere riusciti, seppur con non poche difficoltà, a riportare la calma e ad accedere sul retro, gli agenti hanno rinvenuto, all’interno di un frigorifero in disuso, 20 dosi di marijuana ben confezionata in dosi, per un peso di circa 30 gr oltre a circa 20 gr di hashish.

Proseguendo il controllo, i poliziotti hanno scoperto che all’interno di una scatola da scarpe vi erano oltre 200 gr di marijuana, oltre a rinvenire 2 bilancini di precisione, un coltello e alcune banconote per oltre 100,00€.

L’uomo a quel punto ha ammesso le proprie responsabilità dichiarando di aver allestito quella sorta di minimarket solo al fine di coprire l’attività di spaccio di droga.

La droga è stata posta sotto sequestro mentre l’uomo e stato accompagnato negli uffici della Questura per gli accertamenti di rito e successivamente condotto presso le Camere di Sicurezza in attesa di giudizio.

Aggiungiti alla nostra pagina mobmagazine e riceverai aggiornmenti in tempo reale. Per aggiungerti  metti mi piace nella nostra pagina qui sotto
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here