Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

CONFEDERAZIONE SINDACALE AUTONOMA DI POLIZIA
SEGRETERIA PROVINCIALE DI PALERMO

In questi giorni chiunque sia transitato da via Roma, non ha potuto fare a meno di notare un fermento e delle novità che riguardano l’arredo urbano, nonché manifesti che preannunciano un bellissimo evento che, dal 15 al 18 Dicembre prossimo, interesserà la via Roma, nel tratto compreso tra piazza Giulio Cesare e via Vittorio Emanuele.
Ci riferiamo al “Palermo street food Festival”. Durante l’evento in via Roma ci saranno delle limitazioni e restrizioni e l’installazione di gazebi/strutture in legno, stand adibiti alla vendita dei prodotti. Siamo sicuri che la cittadinanza e i turisti presenti in città, si riverseranno, prendendo certamente d’assalto le bancarelle per degustare le prelibatezze culinarie proposte.
Fin qui nulla da dire, anzi un progetto lodevole. Ma salta agli occhi una evidente incongruenza con il fatto che, proprio nel tratto di strada interessato, vi è la sede del Commissariato di Polizia “Oreto-Stazione”.
Di fatti, con stupore sia degli addetti ai lavori, che dei semplici cittadini, fin dalla giornata di Domenica abbiamo constatato che sul marciapiedi, proprio davanti l’ingresso degli Uffici di Polizia, e da entrambi i lati, vi è la presenza di alcuni gazebi adibiti alla degustazione. Gazebi situati nell’unico spazio funzionale che consente ai 70 operatori di polizia di svolgere il proprio servizio istituzionale (volanti con colori d’istituto, autovetture “civetta” destinate a servizi di prevenzione e repressione dei reati in genere), garantendo giornalmente il normale funzionamento della struttura.
Qualcuno non ha considerato questo importante aspetto relativo alla sicurezza della struttura, degli operatori di polizia , e delle centinaia di persone che giornalmente la frequentano; anche la cronaca recente ha portato alla ribalta un episodio di gravissimo, ovvero l’esplosione di una bomba artigianale scoppiata all’interno di un Commissariato di Polizia ad Andria, che dovrebbe far riflettere sul fatto che le forze dell’Ordine sono in prima fila nel fronteggiare la micro, e la macro criminalità. Qualcuno ha pensato che le scelte organizzative di eventi del genere possono riguardare di riflesso l’ordine e la sicurezza pubblica? nonché la funzionalità di un presidio di polizia sul territorio?
O forse qualcuno ha dimenticato che in via Roma, al civico 194 vi è , seppur in un edificio fatiscente e non “adeguato”, un Commissariato di Polizia, che nonostante l’importanza che riveste, nelle folle logica dei tagli trasversali, è stato declassato ridimensionandone di fatto l’operatività.
Non si possono tollerare le bancarelle e gli stand adibiti alla vendita, posti davanti l’ingresso di un Commissariato di Polizia. Posto che si tratta anche di un affronto ed insulto ai tanti poliziotti dotati di un elevata professionalità, e che con tanti sacrifici, svolgono giornalmente il proprio lavoro al servizio del cittadino; Pertanto chiediamo al Questore che si attivi per fare togliere immediatamente i due Gazebi che “incorniciano” l’ingresso del Commissariato Oreto, che potrebbero causare nei prossimi giorni delle situazioni di criticità ponendo seri problemi di sicurezza ed ordine pubblico.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here