Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Oggi secondo appuntamento con Palermo Street Food Fest, il festival che riunisce a Palermo il meglio del cibo da strada dal mondo.

Ieri grande successo per l’inaugurazione. In tanti hanno visitato il villaggio gastronomico e assaggiato i piatti proposti. Tra le specialità locali ad attirare tanti visitatori sono stati gli stand del pane con la milza e delle arancine. In tanti hanno provato anche la porchetta, classico laziale. File poi per assaggiare lo street food internazionale. Tra i sapori maggiormente apprezzati quello proposto dallo chef Shen Tan, di Singapore, con il suo piatto a base di noodle speziati con carne di maiale. Boom di iscrizioni inoltre per i cooking show a cura di Cronache di Gusto che hanno animato lo Spazio Gourmet di Piazza Sant’Anna con i migliori chef del panorama gastronomico. Il primo ad accendere i fornelli davanti amanti dello street food e curiosi è stato lo chef palermitano Francesco Piparo con la sua “pasta fritta da passeggio”, poi Giulio Sorrentino, chef che ha fatto parlare di sé anche per la partecipazione al format Hell’s Kitchen Italia condotto dallo chef stellato Carlo Cracco, poi Salvatore Campagna con del delizioso fish and chips con verdure fritte, show dal titolo “non chiamatemi panella sono solo una pastella”. Chi ha partecipato ai cooking show ha provato le prelibatezze preparate sul posto dagli chef e raccontate dai giornalisti enogastronomici Manuela Zanni e Nino Aiello. Grande partecipazione anche per gli itinerari culturali a cura di ITIMED e del giornalista e storico di tradizioni locali Gaetano Basile che ogni giorno alle 15 ci accompagnano in un tour della Palermo arabo-normanna e ci fanno scoprire la città attraverso storie di gusto, sapori e curiosità inedite.

“Palermo è una capitale dello Street Food, una città che ha compreso che anche con riferimento al cibo bisogna collegare le radici al mondo e credo che sia una straordinaria occasione per dire chi siamo per ricordare chi siamo ma anche al tempo stesso per aprirci al mondo – ha dichiarato il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando –  Questa iniziativa è una delle migliori dimostrazioni che abbiamo messo le ali alle nostre radici, stiamo facendo volare per il mondo Palermo e il nostro cibo di strada”.

Ma lo Street Food Fest è anche promozione del territorio e solidarietà. A Piazza Sant’Anna anche gli spazi espositivi dell’assessorato alle Attività Produttive della Regione Sicilia che sarà protagonista, sabato, di due momenti rilevanti. L’assessore Mariella Lo Bello donerà un presepe in ceramica di S. Stefano di Camastra realizzato dagli alunni del locale Istituto Comprensivo alla Regione Marche. “E’ un modo per essere vicini a quanti in questo Natale non avranno il proprio tetto e le proprie cose, è un gesto di solidarietà che vuole esprimere il grande cuore dei siciliani – afferma Mariella Lo Bello – Ringrazio l’Istituto che ha avuto la sensibilità di realizzare l’opera, di formare gli alunni al concetto di aiuto solidale, ed esprimere contestualmente l’arte e la peculiarità del nostro artigianato donando il prodotto delle nostre abilità creative al popolo colpito dal sisma”.

Oggi fornelli caldi al villaggio gastronomico già alle 18. Si comincia con il cooking show di Giuseppe Costa che presenterà il suo “Sfinci-One cremoso”. Spazio al dibattito, alle 19,30, sul cibo da strada nel tempo e nello spazio, una tavola rotonda per discutere delle caratteristiche dello street food, dal suo carattere intergenerazionale alla capacità di avvicinare popoli accorciando le distanze.

Ancora cooking show con Tommaso Stancampiano e il suo “Cornetto croccante alla villanella”, che ci farà compagnia a Piazza Sant’Anna alle 20,30 e con Alberto Rizzo con “Il polpo tra la strada e la tavola” alle 22. Poi serata in compagnia di grandi artisti: Agnese Drago, I Murrà e le Matrioske. Spazio anche alle risate. Alle 21,30 sul palco il comico Giovanni Cangialosi ci farà ridere con i suoi spettacoli esilaranti.

Domani, 17 dicembre, il villaggio aprirà invece alle 11. Con Idimed e altre associazioni locali si parlerà di Street food e salute. Alle 12 spazio al protagonista della rassegna: il cibo di strada. Lo chef Carmelo Trentacosti proporrà il suo “Muffuletto palermitano”.

Si continua con una golosa premiazione. Alle 13,30 Fabrizio Carrera, direttore di Cronache di Gusto, assegnerà un riconoscimento alla migliore arancina al burro di Palermo, iniziativa realizzata nell’ambito del contest #ArancinaDay2016.

“Street Food, dal territorio all’internazionalizzazione”, è il titolo del convegno che si terrà alle 16,30 a Piazza Sant’Anna. A trattare l’argomento i rappresentanti del Comune, della Regione e delle associazioni di categoria partner dell’evento.

Si riprende alle 18 con lo spazio Gourmet. Si alterneranno sul palco Carmelo Floridia con “Trippa e baccalà in vasocottura”, poi Nino Aiello col wine tasting e Dario di Liberto con la sarda a BeccaRiso. In programma anche la tavola rotonda con noti food blogger.

Pronti a scatenarci poi con la musica dei Roxy e dei Babil on Suite.

 

Il Palermo Street Food Fest

Il villaggio gastronomico si snoda lungo via Roma, dalla Stazione Centrale a corso Vittorio Emanuele e a Piazza Sant’Anna. A guidare i visitatori nel percorso, gli studenti del Corso in Scienze e Tecnologie Agrarie dell’Università degli Studi di Palermo.