Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

 

Dopo i sequestri dei giorni scorsi per la raccolta clandestina di scommesse, gli agenti  della Polizia di Stato in servizio presso la Divisione Polizia Amministrativa e Sociale,  hanno intensificato i controlli alle sale giochi.

Nelle maglie dell’attività ispettiva è così “caduto” un gestore di un esercizio  sito in via Cappuccini, già sanzionato amministrativamente qualche mese fa per aver aperto una sala giochi in assenza dell’autorizzazione del Questore.

Oltre  alla sanzione, al gestore era stata notificata  un’ordinanza di cessazione dell’attività abusiva.

Noncurante del divieto, il giovane aveva però mantenuto aperto l’esercizio.

Gli agenti hanno infatti registrato la presenza di avventori al “tavolo verde” intenti a giocare.

E’ così scattato il sequestro preventivo dell’immobile, con conseguente denuncia del gestorre all’Autorità Giudiziaria per inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità.

Sotto sequestro anche un tavolo da biliardo e gli arredi della sala.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here